--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il sindaco Leonardo Michelini risponde alla lettera di Pino Stella, un genitore "indignato"

“Il centro ApertaMente a gennaio tornerà a San Carluccio”

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:

Leonardo Michelini

Leonardo Michelini

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo - Il centro "ApertaMente"

Viterbo – Il centro “ApertaMente”

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo – “All’inizio dell’anno il centro ApertaMente potrà di nuovo tornare a San Carluccio”. Il sindaco Leonardo Michelini risponde così alla lettera di Pino Stella, il genitore “indignato ma speranzoso” che qualche giorno fa aveva scritto a Tusciaweb per sapere quando il centro per disabili adulti sarebbe potuto tornare di nuovo nella sede del cortile San Carluccio, dove si trovava da una decina d’anni, senza dover più distribuire laboratori e personale tra via Cavour, via della Volta buia e Santa Barbara. Dove i disabili avrebbero poi più difficoltà ad accedere rispetto alla precedente sede.

“Una situazione che va avanti da due mesi, causata – come il sindaco stesso ha detto – da un’infiltrazione d’acqua nel soffitto di una delle stanze del centro dovuto a un danno, fra l’altro di lieve entità, verificatosi nell’appartamento al piano di sopra”. Entrambi gli appartamenti, sia quello del centro sia quello da cui verrebbe l’acqua, sono di proprietà comunale.

Una perdita d’acqua, che andrebbe avanti da settimane e che qualche tempo fa ha visto anche l’intervento di Vigili del fuoco e Polizia locale, che non si sarebbe riusciti ad arrestare. “Perché – spiega Michelini – l’inquilino del piano di sopra si sarebbe sempre rifiutato di far entrare le persone nell’appartamento per fare un controllo e riparare il danno”. 

“Mercoledì prossimo ci sarà un nuovo tentativo per poter dare disposizione di riparare il danno che avrebbe causato l’infiltrazione d’acqua nel centro ApertaMente di San Carluccio. A farlo – ha sottolineato il sindaco – sarà un assistente sociale che io stesso accompagnerò. Cercheremo di parlare con la persona che abita nell’appartamento per chiedergli di poter riparare il danno. Se la risposta sarà ancora negativa provvederemo con le forze dell’ordine. Il problema – ha concluso Leonardo Michelini – va risolto. Con le buone o con le cattive”.

Daniele Camilli 


Articoli: “Michelini riapra ApertaMente a San Carluccio – Centro ApertaMente chiuso perché piove dal soffitto… da due mesi – Un genitore: “Quanto dobbiamo aspettare prima che ApertaMente riapra?”


Condividi la notizia:
26 dicembre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR