--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Incendio al Poggino - Rinaldo Della Rocca chiede a politica e istituzioni di intervenire a salvaguardia di imprese e privati nelle aree esterne alle mura cittadine

“Avvertimenti, intimidazioni, cosa sta succedendo a Viterbo?”

Condividi la notizia:

Rinaldo Della Rocca

Rinaldo Della Rocca

Maxi rogo al Poggino - Le auto incendiate

Maxi rogo al Poggino – Le auto incendiate

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – In molti si chiedono se Viterbo è ancora una città tranquilla. No, assolutamente no. Sono infatti molti i casi di vetture ed altro andati in fumo a Viterbo nel 2017, apparentemente senza alcun collegamento tra loro. E non ho mai letto sulla stampa se sono stati trovati o meno i responsabili.

Capisco che sono indagini complesse e confido fermamente nelle forze dell’ordine e nel lavoro che stanno svolgendo. Ma credo che occorra fare di più.

Il mio vuole essere un grido di allarme. Non sappiamo cosa stia accadendo, e non solo per quanto è successo nell’autosalone con cui collaboravo, ma per i tanti fatti che sono accaduti.

Politica e istituzioni devono parlarsi e intervenire. È assurdo che una realtà come il Poggino, area industriale, artigianale e commerciale, sia sprovvista di telecamere sulle vie principali. Cosa che invece non accade per il centro storico.

Perché dimenticare le altre zone di Viterbo, importanti per densità e insediamenti lavorativi, costringendo ogni azienda, piccola o grande che sia, a installare impianti di video sorveglianza? Perché dimenticare le strade dove spesso i delinquenti passano per provocare danni e commettere reati?

Avvertimenti, intimidazioni, cosa sta succedendo a Viterbo?

Vanno salvaguardati impegno, investimenti e sopratutto la tranquillità delle tante imprese e tanti privati che sono parte attiva della nostra città.

Personalmente non so cosa possa esserci dietro tutto, questo ma la preoccupazione è alta. Dopo quanto accaduto, si riparte. Certo, ma con tanti timori. E soprattutto, con quale spirito?

Ecco, oltre che nel centro storico, bisogna intervenire con le telecamere di video sorveglianza anche in quelle aree esterne alle mura cittadine, facile bersaglio dei malintenzionati.

Rinaldo Della Rocca


Articoli:  Rinaldo Della Rocca: “La professionalità dei pompieri ha evitato conseguenze più gravi” – “Non mi avete indebolito, anzi rafforzato” – “Ricominceremo più forti e con un sorriso…” – Dodici auto divorate dalle fiamme, indaga la procura – Divorate dalle fiamme 12 auto nel piazzale di una concessionaria


Condividi la notizia:
16 gennaio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR