--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Umberto Fusco, neo senatore della Lega, sulle due donne sotto procedura di sfratto: "Dobbiamo intervenire"

“Mamma e figlia con handicap non devono finire in mezzo a una strada”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Viterbo - Lo scooter di Jessica Spaghetti

Viterbo – Lo scooter di Jessica Spaghetti

Viterbo - Silvana Cancellieri

Viterbo – Silvana Cancellieri

Umberto Fusco

Umberto Fusco

Viterbo – (g.f.) – “Non si possono mandare in mezzo a una strada una madre e la figlia portatrice di handicap”.

Il caso delle due donne che vivono a Viterbo, nel quartiere Pianoscarano, la scorsa settimana colpite da ordinanza di sfratto, procedura rinviata di qualche giorno, è è arrivato anche a Umberto Fusco.

Il neo senatore Lega ne ha parlato all’incontro inaugurale della sede Fondazione.

“Abbiamo appreso del dramma che sta vivendo una famiglia a Pianoscarano – dice Fusco – una donna con la figlia portatrice d’handicap, tra qualche giorno saranno mandate via di casa, quando teniamo negli alberghi, persone a 45 euro al giorno”.

Fusco vuole capire bene la situazione. “Ho deciso d’attivarmi immediatamente – osserva Fusco – per avere lumi, rivolgendomi a chi è deputato a questo, perché quella famiglia sia messa in sicurezza”.

Una vicenda molto delicata. “Non si può mandare in giro in mezzo a una strada una ragazza con handicap e la mamma – insiste Fusco – senza che le istituzioni se ne facciano carico. Senza, soprattutto, sapere cosa le aspetta il giorno dopo. Invece assicuriamo un tetto e altro a tante persone”.

Riferimento all’accoglienza migranti. “Ci sono tante persone straniere nel nostro paese – precisa Fusco – sono tutte benvenute, ne ho pure io nella mia azienda a lavorare. Sono come tutti gli altri, non ci sono differenze. Quello a cui dobbiamo dire basta è l’immigrazione clandestina, alimentando tutto il businness che c’è intorno”.


Articoli: “Aiutatemi a trovare una casa per mia figlia disabile al 100%” – Sfrattate madre e figlia disabile

13 marzo, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR