--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Rinviato a giudizio per stalking, si era innamorato di una 17enne - Botte in chiesa tra le madri dei due giovani

Troppo vecchio per la figlia, la “suocera” lo denuncia

Condividi la notizia:

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Viterbo – (sil.co.) – Sfocia in processo l’amore contrastato tra una ragazza di 17 anni e un giovane più grande di dieci anni. Dopo la denuncia della madre di lei, contraria alla relazione della figlia minorenne con un uomo tanto più vecchio, lui è stato rinviato a giudizio per stalking dal gup Francesco Rigato.

Una vicenda alla Romeo e Giulietta, con i protagonisti presunte vittime di una faida familiare alla Montecchi e Capuleti. Ambientata non nella Verona del Cinquecento ma nella Viterbo del 2017.

E risvolti che avrebbero sfiorato il dramma, col coinvolgimento delle mancate suocere, quando le due donne sarebbero venute alle mani o quasi addirittura in chiesa. Sarebbe successo in una parrocchia del capoluogo, dove la madre e la sorella di lui avrebbero aggredito la madre di lei, contraria alla love story. 

Nonostante l’interruzione dell’intreccio amoroso, che sarebbe stata imposta dai familiari della diciassettenne, secondo il difensore Franco Taurchini la coppia avrebbe continuato a scambiarsi messaggini di nascosto: “Era l’unico modo per restare in contatto, la ragazza rispondeva a sua volta, erano innamorati”, sottolinea il legale.

Fino alla denuncia sporta dalla madre per la figlia minorenne.

“Una querela strumentale, per ottenere la definitiva separazione dei due giovani. Un risultato ottenuto, visto che, proprio in seguito alla denuncia, il mio assistito è stato colpito da un decreto di allontanamento”, dice il legale, pronto a dare battaglia in aula per dimostrare che il rapporto tra i due era reciproco e sincero.

Tempi lunghi per il processo, la cui prima udienza è stata fissata per l’8 luglio 2019. 


Condividi la notizia:
8 luglio, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR