--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Maxirissa San Faustino - Depositata questa mattina la richiesta

Mancata convalida dei sette arresti, la procura ricorre in cassazione

Condividi la notizia:

Viterbo - Centro storico - Maxirissa a San Faustino - Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – Centro storico – Maxirissa a San Faustino – Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo - Centro storico - Maxirissa a San Faustino - Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – Centro storico – Maxirissa a San Faustino – Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo - Centro storico - Maxirissa a San Faustino - Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – Centro storico – Maxirissa a San Faustino – Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – (sil.co.) – Maxirissa di piazza San Faustino, contro la mancata convalida dell’arresto di quattro africani e tre romeni da parte della polizia, la procura della repubblica ricorre in cassazione. 

Lo si legge in una nota della stessa procura. 

In merito al provvedimento del giudice del tribunale di Viterbo di non convalida dell’arresto per la rissa avvenuta il giorno 20 agosto u.s. in Viterbo, zona San Faustino – spiega la nota – la procura della repubblica di Viterbo ha proposto in data odierna ricorso per cassazione”. 

Il caos è esploso attorno alle 20,40 di lunedì attorno alla fontana, davanti agli occhi di numerosi testimoni oculari che, temendo il peggio, hanno tempestato di telefonate le sale operative del 113 e del 112.

La mattina successiva il giudice Gaetano Mautone non ha convalidato gli arresti, secondo il magistrato per la mancata flagranza, rinviando gli atti alla pm Paola Conti e rimettendo tutti in libertà, disponendo solo per tre indagati, con precedenti per rissa, l’obbligo di firma.

Tutti restano indagati a piede libero per rissa aggravata e lesioni. 

In manette sono finiti tre romeni e quattro africani, di età compresa tra i 23 e i 30 anni, i quali, dopo una notte ai domiciliari per rissa aggravata, sono comparsi la mattina successiva davanti al giudice della direttissima, difesi rispettivamente dagli avvocati Franco Taurchini e Silvia Grasso. 

Nessuno ha confessato. Tutti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere e, come hanno fatto notare i due legali, nessuno di loro è stato sorpreso in flagranza, né è stato identificato.

Contro di loro, oltre a ferite e abiti stracciati, le dichiarazioni di tre testimoni, due uomini e una donna sentiti a sommarie informazioni, i quali, cercando di fornire un identikit agli investigatori, hanno però parlato di una rissa in cui sarebbero state coinvolte 15-20 persone, scappate a gambe levate al fischio delle sirene.

Gli unici trovati in strada sono i tre romeni, due ancora a piazza San Faustino e uno in via Cairoli. Tra loro il ferito più grave, medicato al pronto soccorso di Belcolle con una prognosi di venti giorni.

Gli africani sono stati rintracciati successivamente nelle rispettive abitazioni. Due senegalesi in via Cairoli, in via Pieve di Cadore un cittadino del Mali e uno della Costa d’Avorio. Uno dei senegalesi avrebbe indossato la stessa maglietta verde indicata da uno dei testimoni oculari come l’uomo di colore che avrebbe brandito i cocci di vetro di una bottiglia rotta.


Multimedia: Maxirissa a piazza San Faustino – video

Articoli: Il sindaco: Sicurezza a San Faustino, Arena chiede incontro al prefetto – Ancora una rissa a San Faustino – Fondazione: “Basta violenze, il comune adotti il Daspo urbano” – Far west in centro, indagati cinque braccianti agricoli, un autista e un muratore – Maxirissa San Faustino, liberi i sette arrestati – Bianchini (FdI): “Intollerabile far west nel cuore di Viterbo” – Maxirissa a piazza San Faustino, sette arresti –  “Uno scontro violentissimo, si sono tirati bottiglie, transenne e perfino una bicicletta…” di Elisa Cappelli – Maxirissa a piazza San Faustino 


Condividi la notizia:
23 agosto, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR