--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Crisi in comune - Fusco (Lega) disponibile a trovare una soluzione ma respinge al mittente le accuse di Fdi

“La colpa non è della Lega, gli ultimatum non li accetto”

di Giuseppe Ferlicca

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Gianluca Grancini e Paolo Bianchini

Gianluca Grancini e Paolo Bianchini

Giovanni Arena

Giovanni Arena

Umberto Fusco

Umberto Fusco

Viterbo – “Non è colpa della Lega se la situazione non si è risolta”. Umberto Fusco è impegnato con i lavori al senato, ma trova il tempo per rispondere agli alleati di Fratelli d’Italia che ieri mattina hanno lanciato qualcosa che assomiglia molto a un ultimatum al suo partito in quella che sembra una mezza crisi in comune: pari dignità in maggioranza, ovvero giusta rappresentanza nelle commissioni e in giunta, oppure i due assessori FdI rimettono le deleghe e il partito passa all’opposizione.

In altre parole, la Lega deve cedere sulle commissioni. La prima, dove è presidente Elisa Cepparotti, passata da FdI alla Lega e la quinta, dove la Lega ha due rappresentanti su tre della maggioranza e FdI zero.

Il capogruppo Paolo Bianchini ha deciso di strappare dopo venti giorni d’attesa vana, sostiene. Ma per Fusco ha fatto i conti male.

“Ricordo che io e la capogruppo Ludovica Salcini per due volte ci siamo trovati nell’ufficio del sindaco per chiudere la partita – spiega Fusco – in un’occasione era presente pure il vice sindaco. Purtroppo, parte della maggioranza non c’era in nessuna delle due occasioni e di certo non per colpa nostra”.

Di conseguenza: “Rimetto al mittente come il trascinarsi della situazione possa essere dipeso da noi”. Fusco precisa ma non rompe: “Siamo disponibili a trattare per le commissioni, mentre la giunta è materia che riguarda il sindaco e non entro nel merito”.

Il senatore leghista ieri sera aveva una cena di partito e dopo ha visto il gruppo consigliare, per chiudere.

La situazione è precipitata con il passaggio dell’assessore Claudio Ubertini e dei consiglieri Elisa Cepparotti e Andrea Micci, da FdI alla Lega. Riequilibrare le forze in maggioranza si è dimostrato più complicato del previsto. Fino a ieri, quando Fratelli d’Italia ha convocato una conferenza stampa per annunciare l’uscita dalla maggioranza e le dimissioni dei due assessori Allegrini e De Carolis.

A pochi minuti da mezzogiorno arriva la telefonata di Umberto Fusco e da Schenardi, luogo dell’incontro, pure Giovanni Arena. Il sindaco si ferma anche a parte dell’incontro.

Il quadro cambia, ma l’annuncio c’è lo stesso. Seppure ridimensionato.

Le deleghe degli assessori, anziché protocollarle in comune sono consegnate al capogruppo Bianchini che le congela per 24 ore.

FdI si aspetta che Cepparotti lasci la prima e un altro spazio la Lega dovrebbe liberarlo in quinta, con eventuali compensazioni. Dalla Lega arriva disponibilità, ma nel gruppo c’è anche parecchio malessere per le richieste degli alleati. Nulla è scontato. Più semplice, sul fronte giunta. Per un’Urbanistica che perde, FdI avrà Sport, Pubblica illuminazione e Personale. Ma in questo caso decide il sindaco Arena.

“Sono sempre stato disponibile a sistemare tutto – afferma Fusco – per il bene di Viterbo, ma gli ultimatum li rimando al mittente. Non accetto d’essere tirato dentro a un problema che non generato io e la Lega non ha chiesto nulla”. E tutto potrebbe finire nel nulla.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: “La Lega risolva entro oggi, o domani passiamo all’opposizione” – Arena va in crisi, Fratelli d’Italia pronti a uscire dalla maggioranza


Condividi la notizia:
13 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR