Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Addosso gli trovano solo la scatola, mentre il prezioso è finito in una crepa del muro di un palazzo

Ruba anello in gioielleria e scappa lungo corso Italia, ma cade e viene catturato…

Condividi la notizia:

Un'aula di tribunale

Un’aula di tribunale

Viterbo – Ruba un anello con tutta la scatola dalla vetrina in allestimento della gioielleria Menichelli e scappa lungo il Corso, ma nella corsa inciampa cadendo rovinosamente a terra e viene preso. Per questo un giovane viterbese è sotto processo per tentato furto aggravato davanti al giudice Giacomo Autizi. 

Erano circa le 19 del 18 ottobre 2014. 

“Gli abbiamo trovato la scatola in mano, ma non l’anello, che però era finito in una crepa del muro, non sappiamo se perché c’è volato da solo o perché ce lo ha nascosto il ladro al volo”, ha spiegato la guardia giurata incaricata della vigilanza antirapina nel negozio, che si è gettato subito al suo inseguimento. 

“Non lo avevo visto in faccia, ma avevo visto la mano che si infilava nella vetrina e prendeva l’anello. La signora che stava allestendo la vetrina ha urlato ed è scattato l’allarme”, ha detto il vigilante, spiegando che l’imputato, caduto rovinosamente a terra a metà corso Italia, è stato catturato da un carabiniere.

Il militare sarà sentito alla prossima udienza pe chiarire la dinamica. 


Condividi la notizia:
4 dicembre, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR