--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montefiascone - A distanza di poco più di un mese dalla sua ripulitura, il piccolo luogo di culto di nuovo nel degrado

Escrementi, bottiglie e mozziconi di sigarette nella chiesetta della Madonna dell’Arco

di Michele Mari

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Montefiascone - Il degrado nella Madonna dell'Arco

Montefiascone – Il degrado nella Madonna dell’Arco

 

Montefiascone - Il degrado nella Madonna dell'Arco

Montefiascone – Il degrado nella Madonna dell’Arco

 

Montefiascone - Il degrado nella Madonna dell'Arco

Montefiascone – Il degrado nella Madonna dell’Arco

 

Montefiascone - Il degrado nella Madonna dell'Arco

Montefiascone – Il degrado nella Madonna dell’Arco

 

Montefiascone - Il degrado nella Madonna dell'Arco

Montefiascone – Il degrado nella Madonna dell’Arco

Montefiascone – Escrementi, bottiglie e mozziconi di sigarette. La piccola chiesa della Madonna dell’Arco a Montefiascone di nuovo nel degrado.

Sono passati soltanto poco più di trenta giorni, era il 12 gennaio, da quando i volontari dell’Asvom (Associazione volontari Montefiascone) l’avevano completamente ripulita. A distanza di un solo mese l’antico luogo di culto risalente al 1796 e attualmente passaggio pubblico che collega via Bixio a via San Pietro e Garibaldi è tornato nel degrado.

Fortunatamente la situazione non è come quella del mese di gennaio, ma poco ci manca. 


Articoli: Scritte, sporcizia e altare semidistrutto, benvenuti alla Madonna dell’Arco – Madonna dell’Arco, l’area ripulita dalla protezione civile


Infatti all’interno, vicino alla porta d’ingresso sono presenti degli escrementi; poco più in là verso l’altare decine di mozziconi di sigarette in terra. Per finire in una delle acquasantiere sono state lasciate cartacce, bottiglie di vino e di birra vuote.

A dare un po’ di dignità all’area di culto, tre lumini votivi accesi dai fedeli sopra l’altare che nessuno fortunatamente ha toccato.

La piccola chiesa della Madonna dell’Arco è ormai da anni martoriata con atti vandalici di tutti i tipi: dalle scritte sui muri alla sporcizia e molto altro.

Nello scorso mese di gennaio alcuni residenti insieme a Elettra De Maria hanno lanciato un appello all’amministrazione comunale al fine di dare nuovo decoro all’area. A metà gennaio sono intervenuti i volontari della protezione civile di Montefiascone che hanno levato la spazzatura, ripulito l’area e tolto le scritte dai muri e dall’altare.

Anche il sindaco Massimo Paolini, tramite Facebook, aveva annunciato la chiusura notturna, come infatti attualmente avviene, e l’installazione di una telecamera, che però ancora non è stata posizionata.

Speriamo che in tempi brevi questa situazione si risolva in maniera definitiva per dare dignità ad una zona storica e di culto del centro di Montefiascone.

Michele Mari


Condividi la notizia:
16 febbraio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR