--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Stabilimento in malora da decenni e il sindaco Arena fa i conti con un recupero ancora da disegnare ma anche con la sicurezza e "ospiti" all'interno

“Terme Inps, serve un vigilantes per controllare”

Condividi la notizia:

Viterbo - L'inaugurazione del centro d'ascolto "Una mano amica"- Giovanni Arena

Giovanni Arena

Viterbo - Il saccheggio delle Terme ex Inps

Viterbo – Il saccheggio delle Terme ex Inps

Viterbo – (g.f.) – “Ex Terme Inps, serve un vigilantes per la struttura”. Lo stabilimento è in malora da decenni e il sindaco Giovanni Arena deve fare i conti, non solo con un recupero della struttura ancora da disegnare, ma pure con il controllo di un bene fuori controllo.

La presenza all’interno di persone, nonostante l’ex primo cittadino Michelini avesse murato gli ingressi, va risolto.

“Non basta sistemare la recinzione che è stata abbattuta – spiega Arena – serve un vigilantes in zona”. Che va pagato. Problema non di poco conto. Le ex Terme Inps se le rimpallano regione e comune da tempo.

I controlli in un edificio ormai decrepito, servono a evitare che qualcuno possa farsi male, non tanto perché ci siano beni all’intero da salvaguardare.

Come spiegato in consiglio comunale, dai muri sono stati staccati pure i fili elettrici per riciclare il rame. Da distruggere o portare via non c’è più niente.

“La barriera va ripristinata – osserva Arena – anche perché se qualcuno incautamente entra, può mettersi in pericolo. Nel parco ci sono alberi ormai non potati da anni”. Potrebbero cadere.


 – Le Terme ex Inps saccheggiate, devastate e abitate


Condividi la notizia:
25 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR