Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Talete - Umberto Fusco (Lega) minaccia d'andare all'opposizione dopo l'intesa trasversale Dem, FI e FdI per il cda - I leghisti erano contrari

“Dopo le europee il sindaco Arena la maggioranza la faccia col Pd…”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Umberto Fusco

Umberto Fusco

L'assemblea dei sindaci Talete - Marini e Arena

L’assemblea dei sindaci Talete – Marini e Arena

L'assemblea dei sindaci Talete - Nocchi e Fraticelli

L’assemblea dei sindaci Talete – Nocchi e Fraticelli

Viterbo – “Il sindaco dopo il 27 maggio andasse a trovare la maggioranza con il Pd e con chi ha votato insieme a lui”. Talete ha il nuovo consiglio d’amministrazione e il sindaco Giovanni Arena ha nuovi guai in vista. Umberto Fusco, senatore della Lega, non ci sta. Il partito aveva chiesto d’eleggere il cda dopo il voto del 26 maggio. Forza Italia e Fratelli d’Italia invece hanno raggiunto un accordo col Pd per nominarlo subito. Tagliando fuori la Lega che adesso promette vendetta. Politica. E il centrodestra a palazzo dei Priori balla. Ancora una volta

Senatore Fusco, il cda Talete è stato eletto grazie a un’intesa fra FI, FdI e Pd, tagliando fuori la Lega. Che ne dice?
“Faccio un grande in bocca al lupo a tutti. Adesso, dal 27 maggio il sindaco troverà la maggioranza in comune con il Pd”.

All’assemblea Talete al momento del voto il sindaco non c’era. È stato delegato il consigliere Giulio Marini.
“Va bene, non cambia molto. Il 27, dopo le elezioni, faremo le nostre valutazioni. Andassero a cercare la maggioranza in comune con il Partito democratico e con chi ha votato insieme a loro”.

Una posizione netta, la sua.
“Ma che devo fare? Finora ho preferito non dichiarare, per non infuocare il clima. Le cose sono andate così e noi faremo le nostre valutazioni e diremo come la pensiamo”.

È l’intesa con il Pd a non piacerle?
“Hanno fatto un’alleanza con il Pd? Ben venga. Contenti loro, contenti tutti”.

Ma lei non è stato consultato per trovare un’intesa sul cda Talete?
“Io sono stato chiamato solo perché mi volevano chiedere se avevo qualche persona da mettere. Io ho detto di no”.

Cosa voleva, invece?
“Come Lega, volevo solo che si votasse il nuovo consiglio d’amministrazione dopo la tornata elettorale del 26 maggio, con 27 comuni al rinnovo delle rispettive amministrazioni, l’assetto politico può cambiare”.

A prescindere dalla linea della Lega, nessuno in comune l’ha cercata per discuterne?
“Non ho sentito nessuno. In consiglio il nostro gruppo è composto da otto persone. Il sindaco Arena poteva almeno sentire cosa ne pensavamo. Quando sono stato contattato e mi hanno chiesto solo se avevo persone da indicare, ho ribadito l’intenzione di aspettare il voto ormai prossimo”.

E adesso?
“Adesso il sindaco di Viterbo ha preso una decisione e si è mosso di conseguenza. Il primo cittadino rappresenta pure me, pure la Lega, ma io non l’ho sentito. Di conseguenza faremo le nostre valutazioni”.

Cosa dovrete valutare?
“Prendo atto del cambio di maggioranza in comune a Viterbo. Il sindaco qualcosa ci dovrà dire. Lui non ci ha interpellati, adesso faremo sapere noi come si procede”.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Minchella e Ciambella (Pd): “Con Arena né ora né mai” – Il presidente della Provincia Nocchi: “L’assemblea dei soci ha deciso in favore del bene dei cittadini” Andrea Bossola nuovo presidente Talete – Tolli (Pd): “Poste le basi per un progetto credibile di miglioramento del servizio”Talete, oggi l’elezione del cda – Cda Talete, Arena: “Deciderò domani”


Condividi la notizia:
18 maggio, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR