--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vitorchiano - Ieri si è avvalso della facoltà di non rispondere - Il gip scioglierà oggi la riserva sulla convalida e sulla misura di custodia cautelare - Sfilata di testimoni in procura

Quarantenne travolto con l’auto, era ubriaco il giovane arrestato per tentato omicidio

Condividi la notizia:

Tribunale - Il pm Stefano D'Arma

Tribunale – Il pm Stefano D’Arma

L'avvocato Enrico Valentini

L’avvocato Enrico Valentini

Vitorchiano –  (sil.co.) – Troppo scosso per sostenere un interrogatorio. Troppi punti interrogativi da chiarire, secondo la difesa che, a fronte della pesante accusa di tentato omicidio aggravato, ieri ha preso tempo. Ha preso tempo anche il gip Rita Cialoni, che si è riservata di decidere entro oggi sulla convalida dell’arresto. 

Si è avvalso della facoltà di non rispondere il 24enne viterbese arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato verso le due e mezza della notte tra sabato e domenica a Vitorchiano, quando avrebbe deliberatamente investito un quarantenne in seguito a un litigio mentre in piazza Umberto I era in corso il concerto di Luca Carboni per i festeggiamenti patronali. Il giovane è assistito dall’avvocato Enrico Valentini.

Nel frattempo si è scoperto che al giovane viene contestata anche di guida in stato di ebbrezza. Quando ha travolto la vittima, secondo l’accusa con la volontà di fargli male, sarebbe stato ubriaco. Per il quarantenne la prognosi dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle è di trenta giorni.

Il 24enne, che si trova ai domiciliari dall’alba di domenica 12 maggio, è giunto in tribunale scortato dai carabinieri, come disposto dal pubblico ministero Stefano D’Arma. L’indagato ha fatto scena muta, mentre il sostituto ha insistito con il gip Rita Cialoni per la convalida dell’arresto e la conferma della medesima misura di custodia cautelare. Il giudice per le indagini preliminari si è per l’appunto riservata, rinviando a oggi la decisione.

Per la procura, che avrebbe già sentito numerosi testimoni a sommarie informazioni, non ci sarebbero dubbi sulla dinamica dell’episodio. 

Il 24enne è stato fermato dai carabinieri intervenuti all’altezza del convento dei Cappuccini di Vitorchiano in seguito all’allarme scattato verso le due e mezza di notte. L’accesso diverbio sarebbe cominciato prima, mentre la folla che aveva assistito al concerto di Carboni stava defluendo verso i parcheggi. Secondo una prima ricostruzione, a un certo punto il quarantenne si sarebbe allontanato, sferrando però prima un calcio alla vettura del 24enne il quale, su tutte le furie, sarebbe partito a tutta velocità all’inseguimento dell’aggressore, riuscendo a raggiungerlo e bloccarlo all’altezza del convento dei Cappuccini. Qui l’uomo e il ragazzo avrebbero ripreso a litigare violentemente, fino a quando il più giovane non è risalito in macchina, investendo l’interlocutore. 


Articoli: Tentato omicidio dopo il concerto, oggi l’interrogatorio del 24enne – Lo insegue e lo investe con la macchina, 24enne arrestato per tentato omicidio


Condividi la notizia:
15 maggio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR