--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Silvia Somigli (Uil Scuola): "Faremo luce anche con i nostri legali sui risultati della selezione"

“Graduatorie per il Tfa, vogliamo vederci chiaro”

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Viterbo - Silvia Somigli

Viterbo – Silvia Somigli

Viterbo – “Graduatorie per il Tfa, vogliamo vederci chiaro”.

C’è più di qualche nube attorno ai risultati del concorso di accesso al Tirocinio formativo attivo (Tfa) per il sostegno. La selezione si è svolta in più di una prova all’Università della Tuscia che ha poi corretto i lavori dei candidati e pubblicato sul sito le graduatorie. Non senza colpi di scena però.

“Già dopo le prove preselettive – spiega Silvia Somigli (Uil Scuola) – c’erano state delle incongruenze. Le graduatorie erano state prima pubblicate in un certo modo, poi riviste e corrette. L’Unitus aveva fatto sapere che tutto era dipeso da un errore nel lettore ottico delle risposte”.

Dopo le altre prove, nei giorni scorsi è arrivata la graduatoria definitiva, ma anche in questo caso avrebbero subito modifiche dopo un po’ di tempo.

“Sabato scorso sul sito c’era l’elenco online – continua Somigli -, ma alcuni candidati non si ritrovavano con i risultati attribuiti loro, quindi lo hanno comunicato all’università che ha prima tolto la graduatoria e l’ha fatta ricomparire lunedì modificata”.

I dubbi, dunque, restano. “Per l’ateneo ora la situazione sarebbe a posto – conclude la responsabile della Uil Scuola – ma giustamente molti candidati non sono più sicuri di niente. Fare chiarezza è d’obbligo ed è un diritto di tutti. Anche perché parliamo di un numero importante di posti di lavoro nel mondo dell’istruzione. Ci riserviamo di analizzare la vicenda con i nostri legali e presentare un esposto”.

Il concorso si riferisce a 40 posti per insegnanti di sostegno nella scuola dell’infanzia, 40 alla primaria, 25 alle medie e 25 alle superiori.

 


Condividi la notizia:
18 luglio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR