--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cultura - Il presidente Carlo Rovelli ribadisce la linea della Fondazione e alla Fantaworld replica: "Stessero attenti, c'è un brevetto e la proprietà è di Caffeina"

“A Viterbo non c’è spirito di collaborazione, non ci sono le condizioni per il Christmas village”

di Paola Pierdomenico
Condividi la notizia:

Carlo Rovelli

Carlo Rovelli

Viterbo – “A Viterbo non c’è spirito di collaborazione, non ci sono le condizioni per il village”. Il presidente Carlo Rovelli ribadisce la linea della Fondazione Caffeina. Il Christmas village è pronto a prendere altre direzioni e a lasciare Viterbo. Il bando toglie tempo alla programmazione di un progetto che, per Rovelli, ne richiede molto per portare a casa un buon risultato.

“Abbiamo presentato la domanda a marzo – dice Rovelli -. Il village, come quello che abbiamo fatto e per come abbiamo intenzione di fare, non si mette su in dieci giorni. Ci vuole programmazione e visto che per il bando ci vorranno giorni, non possiamo perdere tempo e rischiare poi di non farlo da nessuna parte. La cosa bella è che abbiamo avuto richieste entusiasmanti da posti che ci hanno lusingato.

Senza offendere nessuno, se uno le cose le vuole fare, le fa. Quest’anno ci sono delle problematiche e ne prendiamo atto”.

Il village quindi sembra dunque allontanarsi dalla città dei papi. “Come viterbesi, abbiamo tutto l’interesse e tutta l’intenzione di farlo a Viterbo, ma non è questa l’aria. In questo clima di incertezza, non ci sono effettivamente le condizioni”.

La Fantaworld, dopo le dichiarazioni di Rovelli, è intervenuta con affermazioni precise dal senso inequivocabile, sostenendo che “la Fondazione non ha mai organizzato il Christmas village, essendo stato allestito l’ultima stagione dalla Fantaworld, come lo scorso anno, e si è detta pronta a organizzare il villaggio per il 2019. “Devono stare attenti all’uso del village – chiosa – che è di proprietà di Caffeina. Quindi possono fare qualunque altra cosa, ma non questa”.

Anche il sindaco Giovanni Arena, dopo le parole di Rovelli, sembra essere caduto dalle nuvole. “Non si ricorda che gli abbiamo detto che col bando non avremmo partecipato. Noi dobbiamo programmare perché l’allestimento richiede tempo”.

Rovelli ammette di essere “rammaricato, perché è la prima volta che partecipo come presidente al Natale e non è esattamente come mi aspettavo che fosse”.

Sulla location, che dovrebbe essere rivelata a giorni, fa sapere: “In linea di massima abbiamo deciso… ci sono Sutri, Civitavecchia con cui dobbiamo risentirci, e Orte. Sono location stupende e c’è soprattutto la disponibilità ad aiutarci e a fare propria la manifestazione. Qui a Viterbo – conclude – questo spirito di collaborazione non c’è”.

Paola Pierdomenico


Articoli: Fantaworld: “Fondazione Caffeina non ha mai organizzato il Christmas Village” Arena: “Mi auguro che Caffeina resti, ma il Natale si farà comunque”“Il Christmas Village non si farà a Viterbo” – Il sindaco Arena: “Christmas Village, un bando per l’affidamento”


Condividi la notizia:
9 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR