--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Lettere - Orte - Scrive Luca Cannucciari che replica a Lara Scapigliati presidente del Comitato pendolari

“Parcheggio Molegnano, l’aumento delle tariffe riguarda le problematiche connesse alla mobilità”

Condividi la notizia:

Il parcheggio di Molegnano a Orte

Il parcheggio di Molegnano a Orte

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Scrivo in merito alla intervista al presidente del Copeo.

In particolare vorrei soffermarmi sulla frase, attribuita a Lara Scapigliati, che testualmente riporto: “Lo statuto del Copeo non prevede che dobbiamo occuparci del parcheggio di Molegnano”.

Lo statuto del Copeo, alla cui stesura ho partecipato come membro del direttivo, testualmente riporta:

Articolo 2

Il Comitato si prefigge come scopo la tutela in tutte le sedi dei diritti dei cittadini, che per motivi di lavoro, studio o altro devono utilizzare i mezzi di trasporto in partenza o in arrivo dalla stazione di Orte.

In particolare il CoPeO 2.0 persegue le seguenti finalità: 

a) contribuire al miglioramento del servizio ferroviario;
b) contribuire esclusivamente al miglioramento del trasporto pubblico locale, sia su ferro che su gomma afferente alla stazione di Orte e delle problematiche logistiche connesse alle mobilità ad essa riferibili;
c) contribuire al miglioramento della mobilità dei lavoratori, studenti e di tutti i pendolari che afferiscono al bacino di utenza della stazione di Orte;
d) informare i cittadini delle problematiche e delle iniziative inerenti. Le attività di cui ai al presente articolo sono svolte dal Comitato tramite le prestazioni volontarie fornite dai propri aderenti.

Il punto b) del citato articolo è stato appositamente inserito al fine di poter trattare, con le istituzioni, anche situazioni che non afferiscono direttamente al trasporto ferroviario ma che sono, per loro natura, ad esso collegate.

L’aumento del 54% del costo del parcheggio, passato da 24 euro mensili a 37 euro per un totale annuo di 444 euro è sicuramente qualcosa che rientra nelle “problematiche logistiche connesse alla mobilità”.

Non dimentichiamo che nel 2017 le stesse percentuali di aumento (se non superiori) furono applicate agli abbonamenti settimanali ed al prezzo del ticket giornaliero.

Luca Cannucciari
Pendolare non residente


 – Scapigliati: “Parcheggio Molegnano, Giuliani abbassi subito le tariffe”


Condividi la notizia:
4 ottobre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR