--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Un amico è pronto a testimoniare sulla veridicità delle prossime vacanze

Fermato con la cocaina si giustifica: “E’ per le ferie al mare”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il tribunale

Viterbo – Il tribunale

Viterbo – (sil.co.) – Fermato con la cocaina ad agosto: “E’ per le ferie al mare”. Imputato un commerciante viterbese di 51 anni, più volte arrestato in passato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente.

Il fermo per cui ieri è finito davanti al giudice Giacomo Autizi risale allo scorso 8 agosto, un giovedì sera. Erano circa le 22,45 quando è stato bloccato dagli agenti della squadra mobile mentre tornava in auto da Roma con la droga. Due involucri contenenti cocaina del peso, rispettivamente, di 4,2 e 0,1 grammi.

Il 51enne fin dall’inizio ha sostenuto di detenere lo stupefacente a uso personale e di averlo acquistato nella capitale in vista delle prossime ferie, che avrebbe trascorso al mare, sul litorale viterbese, a Montalto di Castro. 

Per questo il difensore Remigio Sicilia ha chiesto che l’imputato venga giudicato col rito abbreviato condizionato all’ascolto di un amico del 51enne, pronto a testimoniare sulla veridicità del progetto delle prossime vacanze a Montalto di Castro del commerciante.

La richiesta è stata accolta dal giudice Autizi, che ha rinviato il processo al 26 marzo per sentire il testimone e la sentenza. 


Condividi la notizia:
8 novembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR