--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Travolto e ucciso all'uscita da Villa Immacolata - Oggi i funerali del generale dell'esercito Igino Zollo - Il ricordo di chi lo conosceva - Indagato per omicidio stradale il 34enne alla guida dell'auto

L’ultimo bacio alla moglie, poi la tragedia

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Igino Zollo

Igino Zollo

Viterbo - Falciato sulla Sammartinese, muore anziano

Viterbo – Falciato sulla Sammartinese, muore anziano

Viterbo - Falciato sulla Sammartinese, muore anziano

Viterbo – Falciato sulla Sammartinese, muore anziano

Viterbo – (r.s.) – Igino Zollo era “una persona perbene”, “un grande generale”, un “grandissimo pilota”, “un uomo e un comandante d’altri tempi”. È il ricordo di chi conosceva, aveva lavorato ed era stato alle dipendenze dell’86enne travolto e ucciso da un’auto sulla Sammartinese. “Un amico forte e tenace”, lo descrive Franco. “Una brava persona”, per Domenico.

Zollo era un generale dell’Esercito, ormai in pensione. “È stato mio comandante al Gev al Caale – fa sapere Vincenzo -. Ho volato con lui in moltissimi collaudi e non potrei mai dimenticarlo. Anche al primo reggimento come comandante. Era un grande uomo”. Anche Antonio lo ricorda al Centro addestramento dell’aviazione leggera dell’esercito di Viterbo: “Gran bella persona, ho avuto l’onore di conoscerlo nel lontano 1981 al Caale al reparto mezzi aerei”.

Zollo era stato anche comandante del Reparto riparazioni aerei leggeri di Bracciano, oggi primo reggimento di sostegno dell’Aves “Idra”. “Il miglior comandante del primo Idra – afferma Franco -. Quanti voli di collaudo fatti insieme. Grande pilota e ottimo ufficiale tecnico”.

I funerali si terranno alle 15 di oggi nella chiesa Santa Maria della Verità di piazza Crispi. In tanti si stringeranno al dolore della moglie, del figlio Pier Paolo, del fratello Antonio e di tutti i suoi familiari.

Venerdì sera, prima delle 21, Zollo è stato travolto e ucciso da una Bmw X3 bianca sulla Sammartinese. Era appena uscito dalla casa di cura Villa Immacolata, dove era andato a trovare la moglie. L’ultimo bacio. Poi l’impatto. Terribile. L’86enne è morto sul colpo, e a nulla è servito il seppur tempestivo intervento dei sanitari del 118. L’auto è andata distrutta nella parte anteriore destra: danneggiati i fari e il cofano.

Alla guida della Bmw c’era un 34enne di Viterbo, portato all’ospedale di Belcolle per accertamenti. Lì è stato sottoposto anche ai test antidroga e antialcool, ma i risultati non sarebbero ancora arrivati. È stato comunque iscritto nel registro degli indagati per omicidio stradale.

Igino Zollo era originario di Summonte, piccolo borgo in provincia di Avellino. Ma la sua professione, quella di generale dell’Esercito, l’aveva portato a Viterbo, dove viveva da anni e dove era conosciuto e stimato.



Venerdì sera sulla Sammartinese, oltre ai sanitari del 118, c’erano i vigili del fuoco, gli agenti della polizia locale e i carabinieri delle stazioni di Viterbo e di San Martino al Cimino. Ai militari dell’Arma il compito di fare i rilievi e di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Pochi giorni prima della tragedia, c’era chi si lamentava della scarsa illuminazione di quel tratto di strada e in particolare delle strisce pedonali davanti alla casa di cura. “Appena fa buio – spiegava la segnalazione arrivata a Tusciaweb – diventa molto pericoloso attraversare le strisce davanti alla struttura, perché prive di illuminazione pur essendoci due grandi lampioni. Ma spenti. Una situazione pericolosa e vergognosa”. Il cittadino sottolineava anche lo scaricabarile che sarebbe stato fatto da alcuni enti alla richiesta di intervento. “Questo lavarsi le mani è gravissimo. Il punto è che manca un’adeguata illuminazione ed è un pericolo per i cittadini. Invece di agire per la sicurezza, se ne lavano le mani”.


Multimedia: Video: Anziano falciato sulla Sammartinese – Fotocronaca: Mortale lungo la Sammartinese – Falciato sulla Sammartinese, muore anziano

Articoli: Generale falciato sulla Sammartinese, lunedì il funerale – Generale dell’esercito falciato e ucciso sulla Sammartinese – Falciato e ucciso sulla Sammartinese – Falciato sulla Sammartinese, muore anziano – “Villa Immacolata, le strisce pedonali sono prive di illuminazione”


Condividi la notizia:
2 dicembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR