Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Accusato di omissione di soccorso il conducente del veicolo - Nessuna traccia dell'impatto sul mezzo e sulla bicicletta - Trenta giorni di prognosi per la vittima

Scontro furgone-bicicletta sulla Cassia, presunto pirata della strada a processo

Condividi la notizia:

Il tribunale

Il tribunale

Viterbo – (sil.co.) – Scontro furgone-bicicletta sulla Cassia Nord, a processo per lesioni stradali, fuga e omissione di soccorso un artigiano viterbese.

Presunta vittima il ciclista, che si è costituito parte civile, citando come responsabile civile l’assicurazione, assistita dall’avvocato Francesca Bufalini. Nessuna traccia dell’impatto sul mezzo e sulla bicicletta. 

L’incidente risale al 20 giugno 2017, un martedì. Erano circa le 18,50 quando il furgone di una vetreria del capoluogo, alla cui guida c’era il titolare, un viterbese di 42 anni, avrebbe urtato la bicicletta condotta da un sessantenne. 

Ad avere la peggio il ciclista, portato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle, dove gli furono diagnosticate le fratture della clavicola sinistra e di due costole, con una prognosi di trenta giorni. 

Il sinistro sarebbe avvenuto sulla Cassia Nord, nel tratto a tre corsie in uscita sulla Tuscanese, a senso unico di marcia. All’arrivo della municipale e del 118, il ciclista era a terra, nessun segno visibile dell’impatto sulla bicicletta. Ma la vittima, ai vigili urbani, disse di essere stato investito dal furgone di una vetreria, indicando il nome dell’attività stampato sul mezzo. 

Agli agenti che lo stavano aspettando presso la sua ditta, il conducente disse che in effetti aveva trovato un ciclista in quel tratto della Cassia, che viaggiava in mezzo alla strada, ma di essere riuscito ad evitarlo e di non aver sentito alcun impatto. Neanche sul veicolo dell’artigiano furono trovate tracce di un incidente. 

E’ finita che i vigili hanno multato il ciclista perché la bicicletta era priva di campanello e fari, mentre il conducente del furgone è stato denunciato a piede libero per fuga ed omissione di soccorso. Al fascicolo si sono poi aggiunti i referti clinici relativi alle lesioni riportate dalla vittima. 

 

 


Condividi la notizia:
16 dicembre, 2019

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR