--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sutri - Il sindaco revoca l'incarico all'assessore e al suo posto arriva quello che fino a oggi era il capogruppo di minoranza - In comune cambiano gli equilibri politici

Sgarbi caccia il suo vice Casini e chiama Di Mauro

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Sutri - Vittorio Sgarbi con Felice Casini

Sutri – Vittorio Sgarbi con Felice Casini

Lillo di Mauro

Lillo di Mauro

Sutri – Vittorio Sgarbi revoca il suo vice Felice Casini.

Il sindaco di Sutri l’aveva detto e alla fine lo ha fatto. Cambiano gli equilibri in maggioranza al comune.

A Casini è stata revocata la delega di vice sindaco e assessore e di conseguenza esce dall’amministrazione, in quanto era entrato come esterno.

“Ringrazio i dipendenti comunali per il lavoro e l’aiuto che ho ricevuto – le poche parole a commento da parte di Casini – come ringrazio i quattro consiglieri di riferimento, Casini, Amori, Zocchi e Maggini che non mi hanno fatto mancare mai il loro sostegno. Questa scelta non rispecchia la volontà degli elettori espressa sedici mesi fa”.

Esce Casini e al suo posto arriva Lillo Di Mauro, antagonista alle urne di Sgarbi, ma col tempo i rapporti tra i due si sono avvicinati, tanto da arrivare alla scelta di passare in maggioranza con i suoi consiglieri di riferimento e assumere il ruolo di vice.

La scelta stava maturando da questa estate. Sgarbi aveva dato tempi che poi si sono allungati e che ora si concretizzano con la revoca di Casini e l’arrivo al suo posto di Di Mauro e i suoi consiglieri fino a oggi di minoranza.

Una scelta che DI Mauro aveva ponderato a lungo e che aveva subito precisato non trattarsi di ribaltone, ma frutto di un’intesa di programma su punti condivisi da Sgarbi e i suoi.


Articoli: Candida Pittoritto: “Si è consumato un ribaltone ai limiti del paradosso” – Matteo Amori: “Sutri ha ciò che ha l’Italia: un governo non voluto e non votato”


Condividi la notizia:
3 dicembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR