--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Anche tu redattore - Vignanello - Emergenza furti in villa a Maregnano, residenti esasperati

“Dormiamo chiusi in casa col fucile carico”

Condividi la notizia:

Vignanello - La frazione di Maregnano

Vignanello – La frazione di Maregnano

Vignanello – “Dormiamo chiusi in casa con il fucile carico. Vi pare normale?”. È un residente a Maregnano, frazione di Vignanello, a lanciare l’allarme, dopo un primo appello del 2 gennaio a Tusciaweb.

L’emergenza furti, in questa zona all’ingresso del paese venendo da Corchiano, non conosce tregua. “Finora, dal 20 dicembre, hanno saccheggiato diciotto case. Praticamente quasi tutte quelle del comprensorio – racconta l’uomo, lui stesso vittima di un furto nei giorni delle vacanze di Natale -. Non sappiamo che fare. Non abbiamo più pace”. 

L’ultimo furto è stato sabato sera. A preoccupare chi vive a Maregnano è soprattutto la spregiudicatezza dei ladri: non si fanno neppure lo scrupolo di controllare se l’appartamento è vuoto o c’è qualcuno. Entrano direttamente con la gente in casa. “C’è chi se li è ritrovati davanti e da allora vive con la paura – racconta il  residente -. Sabato sera è toccata a una coppia di sessantenni, marito e moglie. Stavano cenando e hanno sentito sbattere una porta. I ladri gli hanno svaligiato la camera da letto. Hanno portato via gioielli, orologi. Stessa modalità delle altre volte: hanno tagliato la rete di una villetta e, passando da lì, sono entrati nel giardino di un’altra”. 

I carabinieri non sanno a chi dare il resto. “Tra Vallerano e Vignanello, quando sono andato a fare la denuncia, c’era un carabiniere solo. Solo uno per settemila persone. Come si può essere lasciati così allo sbaraglio? Possibile che non si possa più stare tranquilli neanche in casa propria?”. 

Ieri c’è stata una prima riunione di una quarantina di persone che abitano nella frazione per cercare di coordinarsi. Niente ronde, almeno per ora. Ma l’apprensione è tanta. “Abbiamo creato un gruppo whatsapp per coordinarci. Stiamo valutando se organizzarci con una vigilanza privata. Sicuramente scriveremo una lettera a sindaco e prefetto e chiederemo un consiglio comunale straordinario sulla sicurezza in zona. Ci hanno presi di mira e ci serve aiuto: così non si vive più”. 


Anche tu redattore – le segnalazioni dei lettori

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni situazione interessante giornalisticamente.

Un ingorgo nel traffico, una festa, una sagra, un incidente, un incendio o qualsiasi situazione che secondo voi merita attenzione a Viterbo e in tutta la Tuscia. Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Anche tu redattore”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. Alcuni tipi di segnalazione, per chiari motivi legali e giornalistici, non possono essere pubblicate senza firma esplicita con nome e cognome. Tusciaweb si riserva di pubblicare o meno a propria assoluta discrezione le segnalazioni.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

Puoi inviare foto, video e segnalazioni contemporaneamente a redazione@tusciaweb.it e redazione.tusciaweb@gmail.com. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.

 


Condividi la notizia:
13 gennaio, 2020

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR