--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - Comune - Senza numeri per l'uscita di 3 dalla maggioranza, l'arrivo di Orlandi ribalta la situazione: "L'ho fatto per senso di responsabilità"

L’amministrazione Mengoni si salva con un consigliere dall’opposizione

Condividi la notizia:

Sergio Orlandi, assessore all'Agricoltura, Industria e finanziamenti europei

Sergio Orlandi

Ronciglione - Mario Mengoni

Ronciglione – Mario Mengoni

Ronciglione – Tre consiglieri lasciano la maggioranza, ma il sindaco Mario Mengoni si salva per un soffio, anzi, per un consigliere.

Sergio Orlandi arriva dal gruppo misto ed entra in giunta.

Con l’addio di Maria Agostina Olivieri, Mauro Scialanca ed Emanuele Satriani, che è anche presidente del consiglio comunale, la maggioranza sarebbe diventata minoranza, finendo 6 a 7.

L’arrivo di Orlandi fa riprendere fiato e salva l’amministrazione dai ritorno anticipato alle urne. Seppure per un solo consigliere. 7 a 6.

La situazione politica a Ronciglione rimane complicata, ma al momento Mengoni può tirare un sospiro di sollievo. Grazie all’arrivo di Orlandi, molto conosciuto in paese e con un passato da assessore comunale.

“Provengo dal gruppo misto – spiega Orlandi – non avendo un partito dietro ho potuto prendere la decisione senza dipendere da altri, una scelta personale.

Finora la mia è stata un’opposizione costruttiva. Una scelta presa pensando al territorio. Ci sono diversi progetti per la città da portare a compimento, tra cui uno mio che è stato accolto.

Ho ritenuto di non far cadere l’amministrazione. Con l’assessore Aramini, poi, ho già lavorato, c’erano rapporti”.

Orlandi in giunta si occuperà di sviluppo del territorio. “I progetti in programma sarebbero saltati col ritorno alle urne. Con senso di responsabilità ho deciso di appoggiare l’amministrazione Mengoni.

Siamo sette a sei, se dura o meno, si vedrà. Il mio è un contributo che ho ritenuto di dare, non vivo di politica, ho 56 anni, eventualmente se non va mi farò da parte”.

Non vive di politica, ma dalla politica qualche soddisfazione se l’è presa. “Ho ottenuto 300 voti – continua Orlandi – non è poca cosa e se mi hanno dato queste preferenze una ragione c’è. Sono una persona operativa, ho già preso servizio, mettendomi da subito al lavoro”.


Articoli: L’amministrazione comunale: “Crisi lampo in comune, evitati i rischi del commissariamento” – “Il sindaco Mengoni non ha più una maggioranza”


Condividi la notizia:
14 febbraio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR