Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Alvaro Ricci (Pd) e l'opposizione insorgono contro l'amministrazione - Erbetti (M5s): "Buttate i soldi dalla finestra in un momento difficile”

“Quattrocentomila euro per il Natale, vi dovete vergognare…”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Consiglio comunale in videoconferenza - Alvaro Ricci

Consiglio comunale in videoconferenza – Alvaro Ricci

Viterbo - Marco De Carolis

Viterbo – Marco De Carolis

Massimo Erbetti

Massimo Erbetti

Viterbo – “Quattrocentomila euro per il Natale, vi dovete vergognare…”. Alvaro Ricci (Pd) in seconda e quarta commissione convocate insieme, non se ne fa una ragione.

Era già saltato dalla sedia e con lui tutta l’opposizione, quando aveva appreso che metà dei proventi derivanti dall’imposta di soggiorno (150mila euro), l’amministrazione comunale intende investirli per le iniziative natalizie. Nell’anno in cui il sindaco Arena ha fatto sapere che addobbi a parte, non ci sarà molto altro, per via del Covid.

Ma il meglio doveva ancora venire. Il capogruppo del Partito democratico ha chiesto se per caso ci fossero altri fondi destinazione natalizia stanziati, magari nel bilancio da approvare entro ottobre. La risposta dall’assessore Enrico Maria Contardo (Bilancio) è stata affermativa. Per un totale che sfiora i 400mila euro.

“Non ci posso credere – è il commento di Ricci – che la maggioranza avalli un’operazione così scellerata, quando per Santa Rosa palazzo dei Priori spende duecentomila euro”.

Già soltanto 150mila euro, quelli dall’imposta di soggiorno, a Chiara Frontini (Viterbo 2020) sono sembrati troppi.

“Non si prevedono eventi – spiega Frontini – solo addobbi e luminarie con piccole iniziative diffuse. Sostanzialmente si resta a casa. Centocinquantamila euro per un Natale cui non si potranno creare assembramenti e quindi è difficile che arrivino turisti”.

Qualcosa va pur fatto è il pensiero dell’assessore Marco De Carolis (Cultura). “Non possiamo immaginare un Natale senza programmazione – spiega De Carolis – prima c’è la sicurezza, ma mi auguro che non ci vieteranno di passeggiare per le vie della città. Prevediamo iniziative diffuse, nel capoluogo e nelle frazioni, gli alberi di Natale. Poi spero che non chiudano musei e teatri.

In questi ultimi mesi Viterbo è piena di turisti e spero che a Natale sia lo stesso. Viterbo è la città del Natale in Italia ci conoscono anche per questo”.

Ricci non è per niente convinto. “Siete degli incapaci – tuona Ricci – penso che la maggioranza non abbia avuto cognizione di questi progetti, non si può essere d’accordo. Qui ci sono solo festicciole, nessuna programmazione, zero investimenti, che sono ciò che serve al settore turistico. Oggi presentate il nulla, vi dovete vergognare”.

Incredulo anche Massimo Erbetti (M5s): “Metà dell’imposta di soggiorno la spendiamo sul Natale, in un mese, quando per l’estate è stato messo molto meno. Questo vuol dire buttare i soldi dalla finestra in un momento difficile”.

A 300mila euro incassati con l’imposta di soggiorno si arriva sommando i 140mila entrati nelle casse comunali, quindi 40mila arrivati a giugno dal decreto del governo e poi 120mila per quello di agosto, come ristoro per le mancate entrate causa Covid.

L’amministrazione intende investirne metà per il Natale, tra iniziative e promozione (150mila euro), quindi, tra gli altri, seimila euro da destinare al masterplan, altrettanti al marketing, 45mila per infrastrutture turistiche, poi 50mila euro a sostegno di attività produttive e agricole in ottica turistica, oltre a 12mila euro in impianti pubblicitari e cartellonistica a sostegno del turismo.

Ai 150mila euro dell’imposta di soggiorno si sommano altri 151mila euro d’avanzo d’amministrazione e 82mila euro per un nuovo progetto di luminarie, stanziati in bilancio. Salvo emendamenti.

Giuseppe Ferlicca


– Soldi per il Natale, Fondazione non vota e Fdi si incazza


Condividi la notizia:
13 ottobre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR