Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - L'organizzatrice Giulia Zomegnan: "Da aprile li ho cercati invano con Pec e telefonate, evidentemente non erano interessati alla gara"

“Spartan race al Circeo perché al comune di Orte nessuno si è degnato di rispondermi”

di Alessandro Castellani
Condividi la notizia:

Giulia Zomegnan

Giulia Zomegnan

Sport - La Spartan race di Orte

Sport – La Spartan race di Orte

Orte – Con migliaia di partecipanti provenienti da tutto il mondo, era di gran lunga l’evento sportivo più grande della provincia di Viterbo. Ma da un paio di giorni per Orte la Spartan race si è trasformata solo in un bel ricordo. Il 24 e 25 aprile 2021, infatti, ad accogliere il circus degli atleti “spartani” e tutta la macchina organizzativa non ci sarà più la rupe sul Tevere, ma il parco del Circeo, in provincia di Latina.

L’annuncio diffuso da Spartan race Italia è piovuto come una doccia fredda a Orte e molti si sono trovati all’improvviso a cercare di capire cosa sia successo. L’assessore ai Grandi eventi Daniele Proietti ha dichiarato di aver appreso “solo tramite stampa” la notizia dello spostamento della manifestazione e ha espresso la “grande delusione di tutta la città” per quanto accaduto.

Ma a spiegare le motivazioni dell’addio aveva già provveduto Giulia Zomegnan, la general manager di Spartan race Italia, che ha fornito la sua versione dei fatti senza troppi giri di parole. “Se al comune di Orte dicono che non hanno fatto niente, dicono la verità” è stato il suo esordio.

“Da aprile a oggi nessuno di loro ha mai risposto alle mie Pec o telefonate, né per la gara prevista ad aprile 2020, né per la seconda data di agosto 2020 – ha proseguito Zomegnan -. Ho mandato 8 Pec a 21 indirizzi diversi dal 1 al 20 luglio per poter fare la Spartan ad agosto, ma nessuno si è preso la responsabilità di rispondere. A mio parere, è chiaro che la Spartan race non sia più un interesse del comune di Orte e quindi ho deciso di dare quest’opportunità a chi ce la chiede da anni e ha fatto di tutto per ottenerla”.

Secondo la responsabile italiana di Spartan race “non rispondere nemmeno al telefono è davvero brutto. Io e il mio staff siamo professionisti, per noi la Spartan race è un lavoro”.

“Forse al comune di Orte hanno pensato che non avessimo alternative – ha concluso Zomegnan – ma non è così. Mi dispiace sinceramente, ma per quanto io sia affezionata a Orte non penso sia stato giusto e corretto aver ricevuto un comportamento simile”.

Alessandro Castellani


– Daniele Proietti (vicesindaco Orte): “La Spartan race se ne va? Lo scopriamo solo tramite stampa…” – Ciao Orte, la Spartan race se ne va al Circeo


Condividi la notizia:
29 novembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR