Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Ragazze e ragazzi davanti al liceo Buratti: "Next Generation, l’istruzione non è un tema preminente quando si pensa al futuro del paese".

Rete degli studenti: “Un’iniziativa per presentare il piano di ripartenza per la scuola”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Viterbo – Studenti e studentesse, davanti al liceo di via Tommaso Carletti a Viterbo. Classico e linguistico. Il primo giorno di riapertura degli istituti dopo la zona rossa. “Per presentare il piano di ripartenza per la scuola”, spiega la Rete degli studenti medi del Lazio che ha organizzato iniziative in tutta la regione.

“Dopo un anno di dibattito tra scuola aperta e chiusa – dichiara la Rete – è arrivato il momento di ridare all’istruzione la giusta attenzione. La scadenza per la presentazione della prima bozza del Next Generation è fissata tra meno di un mese ma, attenendosi ai documenti reperibili, l’istruzione non è considerato un tema preminente quando si pensa al futuro del paese”.


Viterbo - La manifestazione degli studenti

Viterbo – Una manifestazione degli studenti


Next Generation è un piano dell’Unione europea che per l’Italia prevede un finanziamento di 209 miliardi di euro per superare l’impatto economico e sociale del Covid investendo su un paese più equo, verde e inclusivo, e con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa. 


Viterbo - Il liceo classico Mariano Buratti

Viterbo – Il liceo classico Mariano Buratti


“Dove il governo e la regione non arrivano – proseguono gli organizzatori dell’iniziativa davanti al liceo Buratti di Viterbo – troviamo gli studenti e le studentesse, stanchi di vedere ancora la loro istruzione relegata ai margini di un documento che punta a ricostruire il futuro di cui saranno protagonisti”.


Viterbo - Una manifestazione degli studenti

Viterbo – Una manifestazione degli studenti


“Dopo mesi in cui hanno richiesto attenzione, in cui hanno chiesto What’s next, qual è il futuro che si stava pensando per loro, ragazzi e ragazze – sottolineano gli studenti – si sono ritrovati davanti alle loro scuole per rispondere autonomamente alla loro domanda”.


Viterbo - La manifestazione degli studenti

Viterbo – Una manifestazione degli studenti


Per gli studenti che manifestano, i finanziamenti europei sono l’occasione per cambiare paradigma nelle scuole, a partire dall’edilizia e da istituti più aperti al territorio. Il risultato, un manifesto studentesco per il futuro che verrà presentato questa mattina davanti alle scuole. “Per una scuola aperta, pubblica, transfemminista ed ecosostenibile – aggiunge la Rete -. Il Next Generation deve rappresentare uno strumento per raggiungere gli obiettivi preposti da ragazzi e ragazze, la prossima generazione di questo paese”.


Viterbo - La manifestazione della Rete degli studenti medi

Viterbo – Una manifestazione della Rete degli studenti medi davanti al liceo Buratti


“Dopo un anno di incertezze – conclude la Rete degli studenti medi del Lazio – vogliamo che si diano delle vere risposte a studenti e studentesse. Per pensare al futuro bisogna investire sulla prossima generazione di questo paese. Il nostro manifesto contiene alcune delle tematiche che riteniamo alla base di un ripensamento complessivo del sistema scolastico, che siano prese in considerazione per riscrivere il nostro futuro. Perché siamo noi la Next Generation”.

Daniele Camilli


Condividi la notizia:
7 aprile, 2021

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR