Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Spaccio in centro storico - I due arrestati al giudice: "L'hashish era nostra, serviva per una festa"

Era solo un droga party…

Condividi la notizia:

Un droga party per festeggiare il suo compleanno.

Era questo che avrebbero avuto in mente i due tunisini arrestati venerdì dai carabinieri del nucleo investigativo di Viterbo.

Lo hanno detto gli stessi arrestati in aula.

Processati sabato mattina per direttissima, il 27enne e il 31enne hanno fornito la loro versione dei fatti in tribunale.

Nessuno spaccio, hanno assicurato davanti al giudice Gaetano Mautone e al pm Stefano D’Arma. Volevano solo organizzare un festino a base di hashish per il trentunesimo compleanno di uno di loro, che cadeva ieri. Per questo, qualche giorno fa, erano andati a comprare hashish da ripartire tra la quindicina di invitati alla festa. Un etto di erba acquistata da uno sconosciuto per 300 euro alla stazione Termini e portata a casa, nel loro appartamento in centro storico.

Ma i carabinieri non gli hanno creduto. Anche perché, oltre all’etto di stupefacente, nascosto in bagno sotto una pentola, hanno trovato anche del nastro isolante e brandelli di nylon, presumibilmente utili per confezionare le dosi di hashish da spacciare.

Il giudice ha liberato i due, convalidato gli arresti e accolto la loro richiesta di patteggiamento a dieci mesi con la condizionale e diecimila euro di multa.


Condividi la notizia:
6 gennaio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR