--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te - Accusati anche di furti a pompe di benzina - 13 perquisizioni - Impegnati 150 uomini dell'Arma e un elicottero

Spaccio nelle scuole del capoluogo, 17 arresti

Condividi la notizia:

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo - Carabinieri - Operazione Fai da te

Viterbo – Carabinieri – Operazione Fai da te

Viterbo – Spaccio di droga nelle scuole secondarie del capoluogo e furti in distributori automatici di benzina: in corso da parte dei carabinieri 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 13 perquisizioni. Si tratta dell’operazione Fai da te che ha preso l’avvio lo scorso ottobre (video – fotocronacaslide).

Oltre 150 uomini, unità cinofile del nucleo di Ponte Galeria e un elicottero del raggruppamento aeromobili dell’Arma sono impegnati dalle prime ore del mattino nell’esecuzione di 17 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 13 perquisizioni domiciliari nei confronti dei responsabili di un’associazione a delinquere finalizzata ai furti presso i distributori automatici di carburante e di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti presso le scuole secondarie del capoluogo.

L’indagine, denominata “Fai da te”, è iniziata nell’ottobre dello scorso anno ed è stata condotta dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo insieme ai militari delle compagnia di Viterbo e Montefiascone, coordinati dal pm Massimiliano Siddi della Procura della Repubblica presso il tribunale di Viterbo.

I provvedimenti emessi dal Gip del ribunale di Viterbo Franca Marinelli interessano tutta la provincia viterbese.


Condividi la notizia:
29 maggio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR