Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Soriano nel Cimino - L'uomo si è visto spillare 13mila euro - L'inferno iniziato dopo essersi invaghito di una quarantenne, già nota alle forze dell'ordine

Estorsioni a un settantenne, coppia nei guai

Condividi la notizia:

Uno degli arrestati, Django Barberio

Django Barberio 

Soriano nel Cimino – Gli avrebbero estorto in totale 13mila euro.

Lui, settantenne, senza famiglia né amici, si era invaghito di lei, trent’anni più giovane, che gliene avrebbe fatte di tutti i colori.

Janina Vasilescu è tornata in carcere. E, con lei, il compagno Django Barberio.

La coppia arrestata dai carabinieri nell'”operazione Drago” risponde adesso di truffa, estorsione e stalking nei confronti di un settantenne.

Tra richieste di soldi, minacce e aggressioni fisiche gli avrebbero reso la vita impossibile.

Il settantenne aveva ospitato la donna per due mesi a casa sua, a Soriano nel Cimino. Due mesi d’inferno, secondo quanto si legge sugli atti dell’indagine a carico della coppia.

La quarantenne, difesa dall’avvocato Paolo Delle Monache, avrebbe fatto credere all’uomo che Barberio, il suo compagno, aveva materiale compromettente e poteva usarlo in qualsiasi momento. Da qui, una richiesta di 5mila euro, puntando a creare nell’uomo timori infondati sull’eventuale divulgazione di materiali che, in realtà, non esistevano. 

E poi, le botte. Gli squilli anonimi. Gli sputi. L’ematoma dopo aver ricevuto un pugno con un anello in pieno viso. Le minacce con un coltello per fargli sottoscrivere assegni e costringerlo a non andare in ospedale. Tantomeno in caserma a denunciare.

Su Barberio, assistito dall’avvocato Giovanni Ranucci, pende anche l’accusa di furto, per aver scavalcato il cancello, essere entrato in casa del settantenne e avergli portato via 60 euro che aveva trovato nel suo portafogli.

Per i fatti dell’operazione Drago, 40 arresti per droga, estorsioni e traffico di anabolizzanti a opera dei carabinieri di Soriano e del nucleo investigativo di Viterbo, Barberio e Vasilescu sono ancora in attesa di giudizio. L’episodio più grave che li riguarda è la presunta violenza sessuale di Barberio su una donna costretta a prostituirsi. Violenza alla quale la compagna Janina avrebbe addirittura assistito. Senza fare niente per fermare il suo uomo. 


Condividi la notizia:
7 agosto, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR