Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Tanto rumore per nulla, già risolta la bizzarra crisi in comune - Nuove deleghe agli assessori FdI - Spostamenti in commissione con la Lega - Fondazione cede un posto ma "guadagna" la consulta del volontariato

A De Carolis lo Sport e ad Allegrini il Personale

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Marco De Carolis e Laura Allegrini

Marco De Carolis e Laura Allegrini

La conferenza stampa della Lega

La conferenza stampa della Lega

Gianluca Grancini e Paolo Bianchini

Gianluca Grancini e Paolo Bianchini

Viterbo – Crisi in comune, tanto rumore per nulla. Fratelli d’Italia lancia l’ultimatum alla Lega. La Lega replica bollando l’uscita come una pagliacciata, ma nel frattempo l’intesa è stata raggiunta e il sindaco Giovanni Arena ha “distribuito le carte”. Anzi, la partita è già finita.

A parole ci si attacca, nei fatti si governa, o almeno ci si prova.

Con il via libera alle richieste arrivate da FdI e una correzione richiesta dalla Lega, la soluzione è servita. Grazie all’intercessione di Fondazione, che però ottiene comunque qualcosa. Tutti felici e contenti. Fino al prossimo scontro. Magari originato da qualche altro consigliere e/o assessore che passa da un gruppo di maggioranza all’altro.

Nel frattempo, la presidenza della prima commissione passa da Elisa Cepparotti (FdI) a Luigi Maria Buzzi (Lega). In quinta commissione, dove FdI non ha rappresentanti e la Lega ne ha due, arriva Gianluca Grancini (FdI) al posto del leghista Valter Rinaldo Merli che scambia il suo posto con lo stesso Grancini, andando in quarta commissione.

Della quinta, resta presidente Andrea Micci (Lega).

Ma i leghisti avevano chiesto una posizione in più, visto che il loro gruppo in consiglio comunale è il più numeroso. Siccome FdI su questo non mollava, è arrivata in soccorso degli alleati, Fondazione. Sergio Insogna lascia la seconda commissione, dove arriverà Elisa Cepparotti (Lega). Un gesto cavalleresco che sarà premiato. All’esponente Fondazione andrà la presidenza della consulta del volontariato. Fin qui la parte difficile.

Più semplice, sistemare la giunta, con le deleghe agli assessori, quelle che ancora il sindaco Arena non aveva assegnato.

A Laura Allegrini (FdI) arrivano Pubblica illuminazione e Personale, che si aggiungono a Lavori pubblici, Politiche energetiche, Viabilità, Centro storico e Rapporti con l’autorità portuale.

All’altro assessore Fratelli d’Italia, Marco De Carolis, invece, Sport e Consorzio biblioteche. Si sommano Cultura, Turismo, Marketing territoriale, mentre la competenza su Film commission va ad Alessia Mancini (Fondazione), più per ragioni pratiche che non politiche.

Tutto risolto e tutti felici, tranne uno. Giovanni Arena. Il sindaco sarà senz’altro sollevato dall’avere risolto la crisi più bizzarra che palazzo dei Priori abbia dovuto affrontare, tuttavia, a conti fatti è l’unico a essere rimasto col cerino in mano.

Si è liberato di alcune deleghe, ma gli è rimasto l’Ambiente, quello che si occupa pure di rifiuti e del nuovo appalto. Non la vuole nessuno e non si fa fatica a capire il perché.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: FdI: “Non accettiamo lezioni da chi continuamente cambia casacca” “La sceneggiata delle dimissioni se la potevano risparmiare” – Umberto Fusco (Lega): “La colpa non è della Lega, gli ultimatum non li accetto” – “La Lega risolva entro oggi, o domani passiamo all’opposizione” – Arena va in crisi, Fratelli d’Italia pronti a uscire dalla maggioranza


Condividi la notizia:
14 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR