Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Alvaro Ricci (Pd) sulla dichiarazione di notevole interesse pubblico da parte della Sovrintendenza su 1600 ettari: "Rischio blocco sviluppo termale e problemi per chi vive nell'area"

“Un vincolo enorme, non si muoverà più paglia”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Viterbo - In rosso l'area da sottoporre a vincolo, in verde quella esistente

Viterbo – In rosso l’area da sottoporre a vincolo, in verde quella esistente

Viterbo - Alvaro Ricci

Viterbo – Alvaro Ricci

Viterbo – “Un vincolo enorme, non si muoverà più paglia…”. La dichiarazione di notevole interesse pubblico da parte della Sovrintendenza su 1600 ettari a Viterbo preoccupa Alvaro Ricci (Pd).

Il sindaco Giovanni Arena è stato rassicurato a Roma, il consigliere Dem è tutt’altro che rassicurato.

“Impatta su tutte le zone termali – sostiene Ricci – non si potrà fare più niente”.

L’ex assessore tende a non fidarsi di chi a parole rassicura e poi coi fatti potrebbe comportarsi diversamente. Ministero e sovrintendenza. Giulio Marini (FI) è dello stesso avviso.

“Sono andati al ministero e alla sovrintendenza – spiega Marini – lì ovviamente ti dicono, non ti preoccupare, stai tranquillo. Po, scaduti i termini non ti fanno fare niente.

Da un lato ti rassicurano e dall’altro, però sono scattate le norme di salvaguardia e non puoi fare più niente. Un bel problema”.

Timori sul futuro dei progetti termali al Paliano, al Bacucco, ma pure per le ex Terme Inps, il recupero è tutt’altro che scontato. “Perché il vincolo impatta su tutte le zone termali – continua Ricci – non si fa più niente e così anche le ex Terme Inps.

Con un vincolo di questa portata è difficile ricostruire. Non so cosa preveda il progetto di rilancio predisposto dall’advisor, so che si parlava di piscine da realizzare. Questo tipo di vincolo le rende compatibili?”. Bella domanda.

Ma i timori non si limitano solo allo sviluppo termale. Problemi pure per chi vive nell’area in cui ricadono le prescrizioni. “Ad esempio – osserva Ricci – Ponte dell’Elce. Se entreranno in vigore le norme, anche per aprire una finestra servirà inoltrare la pratica alla Sovrintendenza”.

Argomento da non prendere sottogamba.

Gli uffici dell’Urbanistica stanno approfondendo, la prossima settimana se ne discute in commissione.

La proposta di vincolo è stata pubblicata il 28 gennaio, entro il 27 febbraio si possono presentare le osservazioni, quindi ci sono sessanta giorni per le pubblicazioni.

Tra il 90esimo e il 120esimo giorno c’è tempo per le osservazioni. Fino al 28 maggio, qualcosa si può fare. Al ministero piacendo.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Arena: “Ex Terme Inps salve, qualche problema al Paliano”  – Dal Bullicame al Riello e alle Masse, 1600 ettari da vincolare


Condividi la notizia:
8 febbraio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR