Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Imputato di violenza sessuale aggravata su minori lo zio della piccola vittima - Parti civili i genitori

Abusi sulla nipotina di dieci anni, alla sbarra sessantenne

Condividi la notizia:

Viterbo - Tribunale - Carabinieri

Viterbo – Tribunale – Carabinieri

Viterbo – (sil.co.) – A processo per violenza sessuale aggravata su minori un uomo di 63 anni che nell’estate del 2016 avrebbe molestato sessualmente una nipotina di 10 anni residente in un centro della provincia. Parti civili i genitori della vittima, della quale il presunto pedofilo è uno zio. 

L’imputato, nell’estate di tre anni fa, “con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso – secondo la procura – in numerose occasioni compiva atti sessuali con la minore, consistiti nel farsi toccare i genitali, nel toccarle il seno e i genitali inserendo la mano sotto la biancheria e nel farsi praticare rapporti orali”.

Davanti al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone, ieri sono stati sentiti tre testimoni. Il processo riprenderà a maggio, mentre la sentenza, salvo imprevisti, è stata fissata all’inizio di ottobre. Oltre alla querela presentata ai carabinieri dai genitori della piccola il 29 luglio 2016, sono agli atti anche i referti medici dei sanitari dell’ospedale di Belcolle che hanno visitato la bambina, le cui dichiarazioni sono state cristallizzate nell’incidente probatorio disposto dalla pm Chiara Capezzuto, cui ha fatto seguito un’ulteriore perizia sull’attendibilità della piccina. 


– Molestie a bimba di 10 anni, indagato lo zio


La prima a insospettirsi sarebbe stata la zia, compagna dell’uomo e sorella della madre.

Nel primo pomeriggio di un giorno di luglio, avrebbe visto l’uomo seduto in giardino con la nipotina di 10 anni, mentre teneva una mano della piccola sulle sue parti intime. La donna si sarebbe poi confidata con la cognata, madre della piccola, raccontandole l’episodio. La bimba non solo avrebbe confermato quanto intravisto dalla zia, nascosta dietro uno stendino, ma avrebbe raccontato di altri due episodi analoghi: uno in casa e l’altro sempre in giardino. Le molestie da parte dell’uomo, zio della vittima, sarebbero avvenute in una palazzina popolare di un centro della provincia. Il presunto pedofilo e la compagna, residenti sul litorale, avrebbero frequentato abitualmente l’abitazione.

Il sessantenne, assistito dagli avvocati Paolo Delle Monache e Valentina Micheli, ha sempre negato tutto. 


Condividi la notizia:
14 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR