Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Sit-in all'impianto termale sulla Cassia Sud - Rinviata l'esecuzione della sentenza - Il sindaco Arena prova a mediare per scongiurare la chiusura - FOTO -VIDEO

“Le Masse di San Sisto non devono morire”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Viterbo – “Le Masse di San Sisto non devono morire”.

Sono accorsi in tanti stamani nell’area termale sulla Cassia sud. Centinaia, una parte de 12.600 iscritti che frequentano quotidianamente la struttura.

Erano pronti al peggio, l’esecuzione del provvedimento da parte del tribunale per bloccare l’attività dell’associazione Le Masse, l’anticamera della chiusura, se non la chiusura stessa. Che non c’è stata.


Media: Video: Sit-in per salvare le Masse – Gallery: Sit in alle Masse di San Sisto


Il giudice aveva assegnato a Giuseppe Pagano, il ruolo di ausiliario – custode. Ma avendo il geologo avuto incarichi per l’altra parte, la Free Time ha rinunciato.

Viterbo - Sit in alle masse di San Sisto

Ne è stato nominato un altro, l’ingegner Bruti. Nel frattempo la sentenza non è stata eseguita. Per le Masse vuol dire tempo prezioso guadagnato. Ancora qualche giorno di tempo.

Una residua speranza. Affidata alle parole del sindaco Giovanni Arena, arrivato stamani sul posto. “Posso solo dire – ha detto Arena – che il mio interessamento sarà mettere attorno a un tavolo gli imprenditori, affinché possano riprendere il dialogo e far convivere le due realtà. Non è detto che non possano convivere”.

Da una parte l’associazione che gestisce le Masse e dall’altra la Free Time. Quest’ultima, sta realizzando un impianto lì vicino, al Paliano. Le sentenze del tribunale le assegnano l’uso delle acque termali, per le quali ha ottenuto la concessione.

Viterbo - Sit in alle masse di San Sisto

Diversi tra i presenti hanno fatto notare come: “Utilizzando i 15 litri al secondo previsti, c’è acqua sufficiente anche per noi”. Serve parlare, appunto. “Occorre buonsenso – insiste Arena – senza intaccare i diritti di nessuno. Ci sono cause che vanno avanti da anni e che devono essere rispettate. Ma questo non impedisce di dare possibilità al dialogo”.

Viterbo - Sit in alle masse di San Sisto

Stamani tutto si è limitato a un sopralluogo. Presenti gli avvocati Cesare Costa e Stefano Brenciaglia, legali di Antiche Terme Romane e associazione Le Masse. “Il nuovo custode – spiegano i legali – dovrà prendere visione della nomina da parte del tribunale, poi riprendere le operazioni dal punto in cui sono state sospese. Nel frattempo, è pendente un reclamo”. Resta da capire se l’ordinanza sarà sospesa.

Non c’era, invece, il legale dell’altra parte, Giuseppe Puri per la Free Time. “Volutamente – fa presente Puri – non ho voluto essere presente a questo tipo di rappresentazione, perché nessuna mediazione è possibile”.

Viterbo - Sit in alle masse di San Sisto

“La situazione è ancora fluida, dobbiamo attendere i provvedimenti del giudice”.

C’erano anche i responsabili delle attività estrattive da parte della regione. Hanno constatato come stamani alle Masse non arrivasse acqua.

Viterbo - Sit in alle masse di San Sisto

Una mattinata che per molti si è conclusa con un bagno in piscina, dopo ore in cui si è temuto il peggio. All’ingresso, gli uomini della Digos coordinati da Fabio Zampaglione e all’ingresso, un viavai continuo di persone. Venuti a raccontare la storia del posto, il presente, sperando che ci sia anche un futuro.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Masse di San Sisto, mercoledì si “chiudono i rubinetti” – Sit-in di protesta contro la chiusura delle Masse di San Sisto  – “Masse di San Sisto, siamo lontani dal mettere la parola fine” – Masse di San Sisto ultimo atto, il giudice ordina la chiusura – Il giudice: “Chiudete le masse di San Sisto” – I giudici: “Le Masse di San Sisto vanno chiuse”

 


Condividi la notizia:
17 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR