--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bagnoregio - Restituita ai familiari dopo l'autopsia la salma dell'anziano - Indagato per omicidio preterintenzionale dalla procura minorile il presunto aggressore

Muore dopo lite con un sedicenne, oggi i funerali del 76enne Antonio D’Orazi

Condividi la notizia:

Funerali

Funerali

Bagnoregio – (sil.co.) – Muore dopo una lite condominiale, oggi i funerali del 76enne di Bagnoregio.

E’ l’anziano forse vittima dei colpi alla testa che la sera del 25 luglio gli avrebbe sferrato un sedicenne, vicino di casa, nel corso di un alterco avvenuto in uno stabile di piazza Capocaccia. Si è nel frattempo aggravata la posizione del presunto aggressore, inizialmente indagato a piede libero per lesioni aggravate e ora, sempre a piede libero, per omicidio preterintenzionale dalla procura minorile di Roma.

La salma di Antonio D’Orazi è stata restituita ai familiari dopo l’autopsia di ieri e i funerali si svolgeranno alle 16 di oggi presso la chiesa del cimitero Sant’Anna, a Grosseto, il capoluogo toscano dove vive il figlio. 

Il 76enne è deceduto nella tarda serata di sabato 17 agosto nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Belcolle dopo un intervento chirurgico d’urgenza e 23 giorni di agonia, senza mai risvegliarsi. D’Orazi, che sarebbe stato cosciente subito dopo la presunta aggressione da parte del sedicenne, sarebbe entrato in coma una volta giunto al pronto soccorso, senza per l’appunto riprendere più conoscenza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montefiascone e il personale del 118.

Sul fronte delle indagini, decisivo sarà per stabilire il sospetto nesso tra la lite e la morte l’esito dell’autopsia. Si è preso sessanta giorni di tempo per depositare la sua relazione il professor Filippo Milano, il medico legale della Sapienza di Roma incaricato dal pubblico ministero Maria Teresa Leacche del tribunale per i minori della capitale per l’accertamento, eseguito ieri pomeriggio all’obitorio di Belcolle. I familiari di D’Orazi, rappresentati dall’avvocato Franco Taurchini, hanno invece nominato, in quanto parte offesa, il perito di parte Antonio Maria Lanzetti. 


Articoli: Botte durante una lite di condominio – Morto l’anziano finito in ospedale, 16enne indagato per omicidio preterintenzionale – Litiga con il vicino di casa e finisce in coma all’ospedale


Condividi la notizia:
21 agosto, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR