--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Incitamento alla violenza contro le donne - Lo annuncia l'assessore alla Polizia locale Claudio Ubertini

“Cartello offensivo a Bagnaia, subito tolto e individuato l’autore”

Condividi la notizia:

Il cartello offensivo affisso a Bagnaia - Nel riquadro l'assessore Claudio Ubertini

Il cartello offensivo affisso a Bagnaia – Nel riquadro l’assessore Claudio Ubertini

 

Bagnaia - il cartello col parcheggio "riservato a imbecilli e cornuti"

Bagnaia – il cartello col parcheggio “riservato a imbecilli e cornuti”

Viterbo – “Il cartello offensivo a Bagnaia è stato subito tolto e individuato l’autore”. Lo fa sapere l’assessore alla polizia locale Claudio Ubertini intervenendo sul cartello affisso al parcheggio di Bagnaia dove sono state riportate delle frasi offensive e che incitano alla violenza sulle donne.

Non è chiaro quando sia stato affisso, ma sarebbe stato tolto domenica subito dopo una segnalazione arrivata alla polizia locale.

“Il cartello  – dichiara Ubertini – è stato tolto dopo la segnalazione ricevuta dagli agenti della polizia locale da parte di un cittadino che ha chiamato intorno alle 18,45.

Ho potuto verificare personalmente che appena arrivata la segnalazione è stato rimosso il cartello. Per toglierlo prima avremmo dovuto essere sul posto mentre lo mettevano.

Come siamo stati informati – conclude Ubertini -, lo abbiamo tolto”.

Sul cartello c’era scritto: “Parcheggio riservato agli imbecilli ed ai cornuti. Se non lo sai sallo ricordati che la madre degli imbecilli è sempre incinta. Se hai problemi di corna e sei un uomo con le palle (a questo punto non credo che ce le hai), non prendertela con questo cartello ma torna a casa e rompi le ossa a quella z…a di tua moglie”.


Articoli: Rifondazione comunista – Sinistra europea: “Quello schifo di cartello non sia trattato solo come un problema di decoro urbano” – Giovanni Arena: “Cartello offensivo opera di incivili, grazie a Tusciaweb per aver stigmatizzato il gesto” – Alfonso Antoniozzi: “Orribile cartello, ma segno di abbandono degli ex comuni…” – Il caso del cartello che incita alla violenza sulle donne finisce su Corriere della sera e Ansa – “Rompi le ossa a quella z…a di tua moglie”, cartello incita alla violenza sulle donne – Alessandra Troncarelli: “Non si può consentire che quel messaggio brutale resti affisso” – Valter Labate segnala un cartello offensivo: “Parcheggio riservato agli imbecilli e ai cornuti”


Condividi la notizia:
17 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR