--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Montefiascone - Visionate in aula le foto dei luoghi dirimenti per l'accusa - Ma trova nuovi spunti anche la difesa

Permessi facili e bustarelle, le riprese aeree della forestale al centro dell’udienza…

Condividi la notizia:

Il magistrato Elisabetta Massini

Il magistrato Elisabetta Massini

L'avvocato Giovanni Labate

L’avvocato Giovanni Labate

Montefiascone – (sil.co.) – Pratiche edilizie lampo in cambio di bustarelle, foto dei luoghi dirimenti per l’accusa e portatrici di nuovi spunti per la difesa. Sono le foto aeree  scattate dalla forestale, al centro dell’udienza di ieri del maxiprocesso a otto imputati tra i quali il dirigente Angelo Cecchetti. . 

Per la forestale e il pm Stefano D’Arma dimostrerebbero che tra giugno 2008 e maggio 2011 la costruzione del fabbricato non era ancora iniziata e l’area era coltivata. Secondo l’avvocato Giovanni Labate, invece, le foto, scattate a duemila metri d’altezza, non avrebbero mai potuto riprendere picchetti alti 30 centimetri e recinzioni di due metri. 

Si è chiusa ieri con il nuovo esame chiesto dal pm dell’appuntato scelto della forestale Francesca Farisei, tra gli investigatori del Nipaf che si sono occupati dell’inchiesta, la fase istruttoria del processo in cui è accusato di corruzione, falso e abuso d’ufficio il responsabile dell’ufficio tecnico del comune falisco Angelo Cecchetti.

Al termine dell’udienza, il collegio presieduto dal giudice Elisabetta Massini ha rinviato al 17 ottobre per la discussione e la sentenza. 

La teste è stata riascoltata dopo l’acquisizione di tre delle foto aeree dei luoghi inserite nella banca dati del Sistema informatico della montagna scattate nel 2008, 2011 e 2018. Oltre a illustrarne i contenuti, in base alla sua esperienza, l’appuntato Farisei ha anche spiegato come non sia stato invece possibile acquisire foto dei luoghi dall’aeronautica militare, in quanto esistono scatti del 2004-2005 e anche del 2011, ma c’è un vuoto temporale in mezzo, che riguarda il periodo in contestazione. 

Otto gli imputati, rinviati a giudizio nel 2015 per fatti avvenuti a Montefiascone tra il 2008 e il 2011, tra i quali il dirigente difeso dall’avvocato Giovanni Labate. Davanti al collegio presieduto dal giudice Elisabetta Massini, oltre al dirigente, sono imputati anche due privati accusati di aver pagato mazzette a Cecchetti, due geometri, il proprietario di un terreno in località Rosignolo, il progettista dei lavori nonché il titolare della ditta che li ha eseguiti.

In aula per la difesa anche l’ingegnere Innocenzo Angelo d’Erme, secondo il quale il famoso muro di contenimento, con la sua altezza di due metri e mezzo dal terreno, sarebbe sempre stato conforme al progetto approvato nel 2011. “Le misure vanno fatte a terreno sistemato e non si considera costruzione tutto ciò che è inferiore a tre metri”, ha spiegato. 

Le presunte pratiche edilizie lampo in cambio di bustarelle sono quelle relative alla costruzione di un fabbricato ad uso residenziale-agricolo, munito di recinzione e muri di contenimento in cemento armato, in via Cassia Vecchia. Al centro del processo anche uno scavo su una superficie di 260 metri quadri e la realizzazione di una rampa di cemento in località Rosignolo, sempre a Montefiascone, per il quale, dopo la mancata sospensione della Dia, il 15 settembre 2011 è giunto l’okay alla variante al permesso a costruire datato 2006, nel frattempo decaduto.


Articoli: “Le foto aeree sono ingannevoli, non si usano come prova” – Riprese aeree e nuove accuse, strada in salita per il dirigente Angelo Cecchetti – “Sul colle falisco, pratiche edilizie lampo in cambio di bustarelle” – Tangenti e abusi edilizi, a giudizio il dirigente comunale Angelo Cecchetti – Tangenti per mandare a buon fine le pratiche


Condividi la notizia:
20 settembre, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR