Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Stato di diritto - Viterbo - Arci cultura lesbica e Solidarietà cittadina chiedono un incontro a Lino Fumagalli per un confronto leale

Vescovo ci dica la sua posizione sul registro delle unioni civili…

Il vescovo di Viterbo Lino Fumagalli

Il vescovo di Viterbo Lino Fumagalli 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo la lettera con cui Arci cultura lesbica e Solidarietà cittadina, promotori della petizione per il registro delle unioni civili, chiedono un incontro al vescovo di Viterbo Lino Fumagalli –  Gentile vescovo di Viterbo Lino Fumagalli

L’associazione Arci cultura lesbica e l’associazione Solidarietà cittadina chiedono udienza presso la curia vescovile di Viterbo. L’oggetto di tale richiesta sta nel voler capire la sua posizione in merito all’istituzione del registro delle unioni civili nel comune di Viterbo e per comprendere ancor meglio il significato della religione cattolica nella vita di ogni cittadino credente.

Per meglio comprendere tali domande le facciamo un breve sunto degli avvenimenti che tanto hanno infervorato Viterbo.

1) I primi di novembre si è svolto nella sede della curia un incontro, per nulla pubblicizzato, organizzato dal consiglio dei fedeli laici. Alcuni associazioni vicine alla Chiesa – Azione cattolica, Acli, Scienza e vita – hanno messo intorno a un tavolo il sindaco Leonardo Michelini, l’assessore Fabrizio Fersini, consiglieri vari di maggioranza e opposizione per ribadire il «no» al registro delle unioni civili. “C’ero anche io” – racconta a un giornale Chiara Frontini, consigliere di Viterbo 2020.

3) Dicembre 2013 alcune associazioni cattoliche scendono in campo, riunendosi in comitato, contro il registro delle unioni civili dicendo di essere totalmente staccati dalla curia Viterbese. “C’è chi ha detto di noi che siamo stati messi in campo dalla curia – continua Carla Vanni – per tentare di fermare l’istituzione del registro. Non è così. Siamo autonomi e non siamo “il braccio” di nessuno. Semplicemente siamo convinti che il registro delle coppie di fatto sia del tutto inutile ai cittadini che, infatti, hanno dimostrato di disinteressarsene totalmente”.

3) Nel frattenpo nella parrocchia del Sacro Cuore del Pilastro e nella chiesa di piazza del comune don Flavio e Don Ivo a fine messa chiamano gli adepti nella sacrestia per far firmare la petizione contro il registro delle unioni civili.

Da una settimana la raccolta di firme è ospitata in diverse chiese del capoluogo: Santa Maria della Quercia, Pilastro, Sant’Angelo in Spatha e così via.

«Il testo di questo volantino dove si chiede l’adesione dei fedeli è più che condivisibile – racconta don Ivo a un quotidiano, parroco della chiesa di Sant’Angelo, quella davanti a Palazzo dei Priori.

4) L’associzione Sì alla vita in data 9/01/2014 svolge la propria conferenza stampa presso la chiesa del pilastro Sacro Cuore.

Come vede la questione è dubbia poiché veramente non si capisce se la curia di Viterbo stia o non stia partecipando a tale campagna. Inoltre, il suo silenzio è dubbio. Noi siamo persone oneste abituate a combattere alla luce del sole. Abbiamo fatto una campagna pubblica raccogliendo firme in mezzo la gente. Inoltre, siamo stati sempre disponibili a un confronto con chiunque. La religione non è una coperta che ognuno può cucire e scucire a seconda dei propri bisogni. La religione è una cosa seria e lei è il rappresentante dei cattolici nella nostra città.

Quindi le chiediamo chiarezza, le chiediamo la sua posizione sul registro delle unioni civili.

Inoltre la invitiamo a un confronto leale e onesto, a colpi di antico testamento e codice civile.

Le chiediamo di essere ricevuti per avere un sano dialogo e un reciproco confronto.

Arci cultura lesbica
Emanuela Dei 

Solidarietà cittadina
Franco Marinelli

9 gennaio, 2014

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564