--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Caos in maggioranza - A Rossi che esorta i colleghi a cacciarlo, replica Serra (Pd): "Serve una svolta in comune, lo diciamo da oltre un anno"

“Stiamo sfiorando il ridicolo…”

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Francesco Serra (Pd)

Francesco Serra (Pd) 

Francesco Serra e Leonardo Michelini fuori dal Pd

Francesco Serra e Leonardo Michelini fuori dal Pd 

Viterbo – Filippo Rossi ai suoi colleghi consiglieri comunali: “Cacciatemi!”. Diserterà le prossime sedute e in base al regolamento, alla terza volta è possibile sollevarlo dall’incarico.

Sarà il capogruppo del Partito democratico Francesco Serra a prendersi la responsabilità di sollevare il problema e quindi sollevarlo dall’incarico? Improbabile.

L’argomento annoia Serra, ma fra uno sbadiglio e l’altro qualcosa la dice.
“Mi pare che stiamo sfiorando il ridicolo. E’ una dichiarazione che si commenta da sola. Finiamola. Prendesse una decisione e poi ce ne rendesse edotti. Al momento non mi pare una gran notizia. Assolutamente di secondaria importanza”.

A prescindere da Rossi e Viva Viterbo, la situazione in comune qual è?
“Mi pare che sia la stessa post bilancio. Più o meno. E’ stato un periodo dove non ci sono state grandi cose”.

Ma dovranno esserci…
“Decisioni da prendere ce ne sono. Alcune importanti. Intanto la destinazione dell’avanzo vincolato. Quel poco che c’è, va deciso come impiegarlo, scelta più di maggioranza che non di consiglio comunale. Poi c’è Talete, aspettiamo lumi dall’assemblea dei sindaci. Il futuro della società idrica avrà ripercussioni economiche sul comune e va capita l’evoluzione della situazione, anche delle scelte che farà eventualmente la regione”.

Rossi si esprimerà anche in modo originale, ma l’invito a quest’amministrazione a darsi una mossa è condivisibile o no?
“Ovvio che lo è. Rossi come si dice a Viterbo, arriva dopo li fochi. E’ roba vecchia, come Partito democratico già dopo il nostro primo vero bilancio, quello 2014, abbiamo esternato perplessità al riguardo, Siamo sempre inattesa di trovare una via di sviluppo”.

Come Pd incalzerete il sindaco Michelini?
“Come sempre. Non siamo soliti fare resoconti all’esterno, ma la dialettica è quotidiana, cerchiamo di farlo nelle sedi deputate, a cominciare dal consiglio comunale. All’interno della maggioranza il confronto è continuo”.

Risultati se ne vedranno?
“Sul termalismo qualcosa si sta muovendo. Sarebbe un risultato importante, ma altri mille sono al di là dal venire. Le difficoltà ci sono e vanno superate”.

Con una maggioranza che s’assottiglia. Il Gal, Insogna e Moltoni, sono di fatto all’opposizione. Che succede?
“Io sono dell’idea che su questo fronte non ci sia nulla di nuovo. Non vedo criticità particolari e una situazione che non è cambiata…”.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Filippo Rossi: “Mi cacciassero…” – Ubertini (FI) : “Come sindaco, Michelini è stata una delusione” – Barelli: “Dobbiamo ripartire, non ci sono più scuse” – Moltoni e Insogna (Gal): “Michelini come sindaco è un fallimento” – Il sindaco Michelini: “Filippo Rossi si dimette? Ce ne faremo una ragione…” – Moltoni e Insogna (Gal): “L’immobilismo è colpa di un sindaco inadeguato” – Filippo Rossi (Viva Viterbo): Comune immobile, senza un’idea per la città

 


Condividi la notizia:
30 settembre, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR