Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Partito democratico - Andrea Egidi commenta la sua vittoria e la conferma alla segreteria provinciale

“Evidente il contributo dell’area popolare”

Condividi la notizia:

Viterbo - Il segretario del Pd Andrea Egidi

Viterbo – Il segretario del Pd Andrea Egidi

Viterbo – “Era un obbligo per me continuare”. Andrea Egidi commenta la sua vittoria e il congresso appena concluso che lo ha confermato alla guida della segreteria provinciale del Pd.

Una sfida, agguerrita, contro quella che era la sua vice, Manuela Benedetti, e che lo ha visto prevalere. Soddisfatto che la sua proposta sia stata percepita positivamente ora dice di voler dimostrare di essere all’altezza.

E’ stato confermato segretario. Felice per la vittoria? Se l’aspettava?
“Sì – dice Egidi -, sono molto contento e, pur dentro un congresso complicato, mi aspettavo questo esito”.

Ma dopo tutti questi anni non si è stufato?
“C’è ovviamente una stanchezza reale, visto il lungo periodo di impegno alla guida del Pd, ma del resto l’ho sempre detto, era un obbligo per me continuare. Un dovere figlio di un senso di responsabilità rispetto a come questa comunità dovrà arrivare al 2018”.

Ha detto che dopo 12 anni era difficile vincere così. Cosa intendeva?
“Che dopo sette anni di direzione politica nel Pd era naturale il rischio di una reazione diversa da parte dei gruppi dirigenti nei miei riguardi. Evidentemente il giudizio su di me e sulla proposta complessiva ha fatto il suo effetto. Era vero quindi il racconto di una esperienza, che ha fatto bene, che ha vinto e salvato in più di una occasione il Pd dal rischio dell’isolamento e la marginalità politica”.

La sua sfidante Manuela Benedetti ha prevalso per gran parte del congresso. Ha mai temuto di non farcela?
“No, perché il fatto di stare indietro era dovuto dal caso, cioè dalle date dei congressi. Poi è arrivato il nostro turno e abbiamo rimesso in ordine le cose”.

Che congresso è stato? In definitiva è rimasto soddisfatto. Ci sono paesi in cui si aspettava di vincere e non è successo o viceversa?
“È stato un congresso vero, è nell’insieme positivo nei toni tranne qualche caduta di stile. I congressi si fanno apposta, per vedere chi vince e chi perde, portano con sé sorprese negative e positive. Nel complesso, comunque, sono soddisfatto, molto”.

Che clima ha percepito? Cosa ne pensa delle polemiche per il tesseramento a san Martino e della vicenda di Tarquinia?
“San Martino è semplicemente una polemica inesistente. La commissione congressuale ha certificato le iscrizioni, quella è legge, punto. Tarquinia mi pare evidente cosa sia successo, tutti hanno letto e non voglio ritornarci perché provo dispiacere e anche altro, ma lasciamo stare.

La lista In cammino ottiene il 15 per cento. E’ soddisfatto di questa affermazione? Si prospetta comunque una segreteria a maggioranza fioroniana?
“Le due liste sono state una operazione giusta. La lista “In cammino” è stata una esperienza utile a fortificare un pezzo del gruppo dirigente che per la prima volta si è trovato in mare aperto in battaglia, oggi quel pezzo di Pd è più forte perché più autonomo dal punto di vista politico e culturale. I gruppi dirigenti terranno conto degli equilibri politici ed è del tutto evidente il contributo dato dall’area popolare”.

Adesso cosa accadrà, quali saranno i prossimi passi? Che segreteria metterà in piedi e quale sarà l’impronta che vuole dare?
“Adesso intanto sto qualche giorno con i miei figli, poi si va a Napoli per la conferenza programmatica nazionale e poi si riparte.
Oggi non è tempo di fare scenari, oggi è tempo di godersi il momento e ringraziare tutti, a partire da chi non mi ha votato, perché dovrò fare in modo di dimostrare che sono all’altezza”.


Condividi la notizia:
23 ottobre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR