--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Interrogato dai magistrati, il 68enne di Onano si impegna a non infastidire più l'attrice romana - "Voleva solo che lei leggesse i suoi copioni", spiegano i difensori

“Mi scuso con Sabrina Ferilli e le chiedo perdono”

Condividi la notizia:

Sabrina Ferilli

Sabrina Ferilli

Gli avvocati Samuele De Santis ed Enrico Valentini

Gli avvocati Samuele De Santis ed Enrico Valentini

Onano – “Mi scuso con Sabrina Ferilli, non le darò più fastidio”. Chiede perdono il 68enne di Onano denunciato per stalking a fine gennaio dall’attrice romana e colpito da divieto di avvicinamento. 

“Una persona gentile, buona e mite, durante l’interrogatorio si è scusato mille volte”. Non sarebbe un “orco” Carlo Neri, anzi tutto l’opposto, secondo i difensori Samuele De Santis e Enrico Valentini.

Avrebbe soltanto voluto che a Ferilli leggesse i suoi copioni, diventando via via sempre più insistente solo perché aveva la sensazione che lei stesse temporeggiando. 

Neri lo avrebbe spiegato durante l’interrogatorio cui si è sottoposto la settimana scorsa davanti agli inquirenti capitolini che indagano sulla vicenda, rispondendo a tutte le domande del pubblico ministero Francesca Cento e del gip Alessandro Arturi del tribunale di Roma, che lo scorso 21 febbraio ha disposto per l’uomo il divieto di avvicinamento nel raggio di 500 metri non solo all’attrice, ma anche al suo staff e ai familiari.

“Gli episodi cui fa riferimento l’ordinanza che dispone la misura cautelare vanno ridimensionati. Nel corso dell’interrogatorio, sono emerse tutta la fragilità e la debolezza del nostro assistito. Non ha fatto che chiedere scusa ai magistrati. E’ assolutamente una persona buona, innocua, mite, non violenta, un attore e uno scrittore di opere teatrali. Prova ne sia che la stessa Ferilli lo ha denunciato soltanto dopo cinque anni. Non ha mai avuto condotte violente nei suoi confronti”, spiega l’avvocato Valentini.

Figlio del professor Neri, scomparso l’estate scorsa, il presunto stalker, nato a Desio in provincia di Milano il 2 luglio 1950, avrebbe trascorso nel paese dei nonni le estati dell’infanzia, per poi prenderci la residenza quando ci si sono tornati a vivere i genitori. Ultimamente, però, dopo la morte del genitore, avrebbe trascorso più tempo a Roma che nel Viterbese.

“Neri voleva soltanto che la Ferilli si interessasse alle sue pièce, ai suoi lavori teatrali, ma lei rimandava l’esame dei copioni. Anche la questione dei marziani, è romanzata. Non voleva farci dei figli per salvare la razza umana. Era un modo, seppure colorito, per farsi prendere in considerazione. E non è innamorato dell’attrice, semmai un sincero ed entusiasta ammiratore”, sottolinea Valentini, contando sul fatto che la vicenda possa chiudersi con le scuse di Neri.

“Non è mai stato uno stalker violento, ha capito però di essere stato petulante e inopportuno e d’ora in poi non le darà più fastidio”, conclude il legale, pronto a chiedere una perizia psichiatrica qualora dovesse rendersi necessario: “Ma sono certo che le accuse si sgonfieranno dopo i clamore mediatico suscitato dalla indubbia notorietà della vittima”. 

A Onano avrebbe raccontato a tutti della sua amicizia con Sabrina Ferilli, alla quale si era presentato dieci anni fa, nel 2009. Un’amicizia di cui andava fiero, che avrebbe preso una brutta piega dal 2013 quando, in seguito a un esposto, l’attrice ha ottenuto una diffida. Adesso bisognerà vedere se la vittima accetterà le scuse e perdonerà il 68enne per averla perseguitata. 

Silvana Cortignani


 Articoli: Vestito da supereroe diceva a Sabrina Ferilli: “Dobbiamo fare sesso per la razza” – E’ un vedovo 68enne dell’Alta Tuscia lo stalker di Sabrina Ferilli


Condividi la notizia:
6 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR