Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Consiglio comunale straordinario Coronavirus - Il sindaco Arena sulle iniziative nel centro storico - Per gli sgravi: "Azzerare la Tari nei mesi di chiusura costerebbe 700mila euro" - Lungo dibattito sulle proposte - DIRETTA VIDEO

“Più manifestazioni con meno persone e non poche per tanti”

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - Consiglio comunale straordinario sul Coronavirus

Viterbo – Consiglio comunale straordinario sul Coronavirus

Viterbo - Consiglio comunale straordinario sul Coronavirus

Viterbo – Consiglio comunale straordinario sul Coronavirus

Viterbo – “Tante manifestazioni con meno persone e non poche per tanti”. Giovanni Arena, sindaco di Viterbo lancia la sua idea nella seduta straordinaria di consiglio comunale, dedicata alla fase 2 del Coronavirus.

Quella in cui serve aiutare imprese e cittadini a ripartire. Partendo dalle attività che possono rivitalizzare il centro storico, per sostenere chi dentro le mura lavorava e vorrebbe continuare a farlo.

Ma anche sostegno alle fasce più deboli. “Per le iniziative – spiega Arena – dobbiamo pensare a una o più piazze. Più appuntamenti con meno gente e non poche manifestazioni per tanti.

Ho sentito diverse proposte, il drive in, il Sacrario potrebbe essere luogo ideale”.

Le proposte arrivate, come ordini del giorno, sono diverse. “Molte sono interessanti – continua Arena – anche per occuparci delle fragilità presenti nel nostro territorio.

Speriamo di avere le risorse necessarie a metterle in campo, ma se anche fossero solo una parte sarebbe comunque positivo. Spero che si arrivi a una proposta unica”.

Su alcuni punti c’è intesa di massima: “Tari, Tosap, canoni di locazione per le attività rimaste chiuse, possiamo intervenire.

Per la Tari, se si dovesse azzerare tutta, l’importo sarebbe importante, 600-700mila euro per i tre mesi di fermo”.

La discussione in consiglio, che si tiene in versione mista, consiglieri presenti in parte nella sala conferenze della provincia e parte da remoto, si preannuncia lunga.

Giuseppe Ferlicca


Articoli: Spazio per spettacoli proiettati in anche altre piazze, aiuti a famiglie e imprese – “Contributo affitti, turismo, Tari azzerata e spettacoli in centro”


Condividi la notizia:
28 maggio, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR