Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Orte - Manifestazione dei genitori sotto al Fabio Besta per chiedere la revoca dell'ordinanza che posticipa l'apertura degli istituti - Due delegazioni si recano dal sindaco e dal preside

“Scuole chiuse e assessora dimessa, Giuliani condiziona il futuro dei nostri figli”

Condividi la notizia:

Mario Umberto Carosi

Mario Umberto Carosi

Orte - La manifestazione contro il rinvio dell'apertura delle scuole

Orte – La manifestazione contro il rinvio dell’apertura delle scuole

Orte – (a.c.) – “Con quali competenze il sindaco Giuliani si permette di condizionare il futuro dei nostri figli, se la stessa assessora all’Istruzione ha detto che c’erano le condizioni per riaprire le scuole?”. Così il gruppo di genitori che stamattina si è radunato sotto la sede centrale dell’istituto Fabio Besta di Orte ha chiesto l’intervento del prefetto di Viterbo, Giovanni Bruno, per revocare l’ordinanza del sindaco che posticipa il rientro in classe al 28 settembre.

I manifestanti, coordinati da Mario Umberto Carosi, hanno firmato una lettera da spedire a palazzo del Governo, commentando la situazione alla luce delle dichiarazioni rilasciate ieri sera in consiglio comunale da Giuliani. “Il sindaco – ha detto Carosi – ha spiegato che le scuole di Orte non riaprono perché ci sono tanti genitori pendolari che si recano a Roma e che quindi aumentano il rischio di contagio sul territorio. E allora a Roma o nelle altre grandi città cosa bisognerebbe fare?”.

“L’ordinanza con cui il sindaco annuncia il rinvio delle aperture ha motivazioni risibili – hanno aggiunto i manifestanti -. Inoltre il passaggio sulla presenza dei pendolari non è presente nel documento. Ieri sera l’assessore competente ha dato le dimissioni, non è un fatto da poco”. 

“Giuliani non può giocare sul diritto allo studio dei ragazzi, non può dire ‘aprirò quando ho voglia’ e rifiutare il dialogo con gli altri” è l’attacco finale dei genitori.



Tra i presenti anche i consiglieri comunali di Anima Orte, Angelo Ciocchetti e Antonella Claudiani, che sono passati per un saluto ai manifestanti, senza comunque intervenire nel dibattito.

Al termine del raduno, i genitori, che in alcuni casi avevano portato con sé anche i bambini, hanno ottenuto l’incontro di un loro rappresentante col preside dell’istituto omnicomprensivo Gianfranco Cherubini per fare il punto della situazione. Un’altra delegazione, invece, si è recata a palazzo Nuzzi per chiedere di essere ricevuta da Giuliani.


Articoli: – Pd: “Le dimissioni di Fuselli confermano l’incapacità della giunta Giuliani” – Fuselli: “Il sindaco non mi lasciava lavorare in autonomia…” – “La maggioranza in piedi per miracolo, Giuliani vada a casa” – L’assessora all’Istruzione Mariastella Fuselli si dimette


Condividi la notizia:
16 settembre, 2020

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR