Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Viterbo - Nel vivo il processo per calunnia all'imprenditore Piero Ferri - Parti civili quattro agenti

Colosseo del Riello, ricostruito il blitz della finanza

di Silvana Cortignani

Condividi la notizia:

Viterbo - Piero Ferri

Viterbo – Piero Ferri

Viterbo - Il complesso della Polonord incompiuto dietro il tribunale

Viterbo – Il complesso della Polonord incompiuto dietro il tribunale

Viterbo - Il complesso della Polonord incompiuto dietro il tribunale

Viterbo – Il complesso della Polonord incompiuto dietro il tribunale

Viterbo - Polonord - Il rendering della megastruttura dietro al tribunale

Viterbo – Polonord – Il rendering della megastruttura dietro al tribunale

Viterbo - Polonord - Il rendering della megastruttura dietro al tribunale

Viterbo – Polonord – Il rendering della megastruttura dietro al tribunale

Viterbo – Colosseo incompiuto del Riello, in tribunale il racconto del giorno in cui la finanza fece irruzione nel cantiere coi vigili del fuoco.

I pompieri tagliarono la catena del cancello e le cerniere dei container. All’interno i finanzieri sequestrarono una mole di scritture contabili e tre pc, nonostante fossero a caccia soltanto di una fattura. Un blitz, quello scattato verso le 15 del 23 dicembre 2014, che non passò inosservato.

I primi a giungere sul posto furono i giornalisti di Tusciaweb (Finanza al cantiere della “Polonord”). I militari riferirono ai cronisti che all’interno c’era un piccolo incendio. Ma in breve fu chiaro che c’era dell’altro. Nel mentre, infatti, piombò sul posto il fratello del titolare della Polonord. Furibondo, fu allontanato poco dopo dai militari. L’imprenditore Piero Ferri, invece, non c’era.

Il cantiere era già fermo dall’inizio del 2011. Nell’immenso scheletro di cemento, esteso su un terreno di un ettaro e mezzo e iniziato a costruire dal 2007, doveva sorgere un complesso polifunzionale.

I militari del comando di via Cardarelli dovevano cercare una fattura da quattro milioni di euro fatta da una società lombarda alla Polonord, su delega della procura di Milano. Della fattura nessuna traccia, né al cantiere, né presso la sede legale del Poggino della società. Finirono col sequestrare d’iniziativa faldoni di documentazione fiscale ritenuta sospetta e tre computer, su autorizzazione del pm Fabrizio Tucci, per la procura della repubblica di Viterbo.

L’imprenditore Piero Ferri non la prese bene. Sporse contro i finanzieri una denuncia per perquisizione illegale e furto di materiale informatico e documentazione. Una denuncia archiviata due settimane dopo dal pm Renzo Petroselli. In seguito alla quale, però, Ferri è finito a sua volta a processo. Per calunnia.

Il processo è entrato nel vivo ieri davanti al giudice Giacomo Autizi con la testimonianza di tre dei finanzieri che presero parte al blitz del 23 dicembre 2014, quattro dei quali parte civile con l’avvocato Roberto Massatani, mentre Ferri è difeso dai legali Clementina Bracci e Angelo Di Silvio.

Un’udienza fiume, nel corso della quale è emerso come in realtà il blitz tanto blitz non sia stato.

“Abbiamo cominciato a cercare Piero Ferri alle 9 del mattino, siamo intervenuti coi vigili del fuoco solo verso le 15, dopo averle provate tutte e averlo avvertito che il decreto di perquisizione prevedeva l’ingresso con la forza”, hanno spiegato i testi, ribadendo la dinamica di quella giornata frenetica all’avvocato di parte civile. 

“Non trovammo la fattura da quattro milioni che era venuto a cercare il consulente della procura di Milano, ma il resto della documentazione ci parve incompleta, così il nostro capitano avvertì il pm Fabrizio Tucci che ci autorizzò ad acquisire il materiale e anche tre computer”, hanno proseguito, incalzati dalla difesa. 

Silvana Cortignani


Articolo:  “Colosseo” incompiuto del Riello, al via il processo all’imprenditore Piero Ferri – “Colosseo” incompiuto del Riello, rinviato a giudizio il titolare della Polonord – Polonord, ecco come potrebbe diventare la megastruttura – “Io e la Polonord solo vittime inconsapevoli” – Finanza al cantiere della “Polonord”


Condividi la notizia:
12 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR