Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Un solo slogan al corteo organizzato dagli studenti degli istituti superiori contro i disservizi della compagnia di trasporti della Regione Lazio

“Cotral, Cotral… vaffanculo!”

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:


Viterbo – “Piglio più acqua dentro al Cotral che me conviene andare a piedi”. “Diritto allo studio significa anche poter raggiungere la scuola in tempo, senza ritardi”. Ieri mattina, a Viterbo, da piazza del Teatro a Palazzo Gentili, studenti in corteo contro Cotral, la compagnia di trasporti della Regione Lazio.

Lo slogan più gettonato, l’unico che s’è sentito per tutta la manifestazione. “Cotral, Cotral…vaffanculo!”. Urlato a gran voce da tutti. Dall’inizio alla fine, sotto la sede della Provincia dove era in corso lo spoglio per le elezioni di domenica scorsa.


Viterbo - Studenti in piazza contro Cotral

Viterbo – Studenti in piazza contro Cotral


Una manifestazione organizzata da alcuni rappresentanti degli istituti superiori. Soprattutto il Paolo Savi. C’erano poi l’Itis e qualche studente del Mariano Buratti. Un centinaio in tutto. 


Viterbo - Martina Pasqua

Viterbo – Martina Pasqua


“Autobus sporchi, in ritardo e dentro ci piove pure – spiega Martina Pasqua, una delle organizzatrici -. Chiediamo migliori condizioni di vita e la possibilità di arrivare a scuola in tempo. Chiediamo anche che la Regione Lazio convochi un tavolo di concertazione con le rappresentanze studentesche per discutere dei disservizi dell’azienda di trasporti. Per affrontare tutti i problemi e risolverli. Al servizio degli studenti. E se il presidente della Regione Nicola Zingaretti si volesse mai rendere conto della situazione, venisse qui da noi, prendendo uno dei suoi autobus e non l’auto blu con cui va a Bruxelles”. C’è anche una richiesta per il ministero della pubblica istruzione.


Viterbo - Simone Pontani

Viterbo – Simone Pontani


“Chiediamo al Miur – prosegue Pasqua – che tolga l’assenza da scuola per la manifestazione di oggi. Come ha fatto per tutti gli studenti che hanno preso parte alle iniziative convocate dall’attivista Greta Thunberg sul clima”.


Viterbo - Studenti in piazza contro Cotral

Viterbo – Studenti in piazza contro Cotral


Un corteo senza simboli di partito. Dove mancava la Rete degli studenti, il sindacato studentesco di sinistra. “Con loro siamo entrati in contrasto – ha detto Simone Pontani, un altro degli organizzatori – perché volevano portare in piazza simboli di partito. Noi no”.


Viterbo - Fermata Cotral Riello

Viterbo – Fermata Cotral Riello


Cuore della manifestazione, la condizione studentesca che i disservizi del Cotral rischiano di “rendere disumana”, come ha detto Fausto Randazzo del liceo Mariano Buratti. “Corse che saltano, ritardi continui – dice Randazzo al megafono davanti agli altri studenti -, il diritto allo studio consiste anche nella possibilità d’arrivare a scuola in tempo”.


Viterbo - Mario Antonio Laezza e Juan Valeriano

Viterbo – Mario Antonio Laezza e Juan Valeriano


Sono infatti diversi gli studenti che entrano a scuola dopo il suono della campanella a causa dei ritardi del Cotral. “Veniamo da Bassano Romano e ci alziamo alle 5 della mattina – raccontano Samuel Penagos e Juan Valeriano dell’Itis -, entrare a scuola in ritardo non è da poco. Perché se i ritardi si accumulano rischiamo anche di essere bocciati. E poi, terminato l’orario scolastico dobbiamo ritornare a casa  che per noi significa metterci a tavola alle tre o alle quattro del pomeriggio. Dopo abbiamo solo il tempo di studiare, nient’altro. Perché quando abbiamo finito è già sera. Per noi, il tempo libero non esiste”.


Viterbo - Il sindaco Giovanni Arena in piazza con gli studenti

Viterbo – Il sindaco Giovanni Arena in piazza con gli studenti


A fine manifestazione, sotto Palazzo Gentili in via Saffi, arriva anche il sindaco di Viterbo Giovanni Arena. Accolto da applausi e cori. “Uno di noi – scandivano infatti i manifestanti – Arena uno di noi. Arena, uno di noi”.


Viterbo - Samuel Penagos

Viterbo – Samuel Penagos


Anche lui è stato prima studente e successivamente insegnante di educazione fisica. “Fare il pendolare – ha sottolineato il sindaco parlando agli studenti – è diventato un mestiere. Uno studente può tranquillamente dire, mi chiamo Mario Rossi, sono uno studente ma di lavoro faccio il pendolare.


Viterbo - Fausto Randazzo

Viterbo – Fausto Randazzo


Oggi – ha ribadito Arena – gli studenti passano più tempo per strada che a scuola. E questo a causa anche dei ritardi degli autobus e delle condizioni in cui sono messi. Dentro ci piove, è vero. Gli studenti hanno ragione e io sono con voi”.


Viterbo - Studenti in piazza contro Cotral

Viterbo – Studenti in piazza contro Cotral


Il sindaco ha anche promesso che scriverà a Cotral “una lettera risentita, per evidenziare tutti i disservizi e chiedere che siano presi seriamente in considerazione e risolti una volta per tutte”.

Daniele Camilli


Multimedia – Fotogallery: Il corteo degli studenti – Video: Studenti contro CotralDisservizi, le testimonianze dei ragazzi

Articoli: Cento studenti contro Cotral


Condividi la notizia:
17 dicembre, 2019

Reportage 4 ... Gli articoli

  1. "Chemical city, la conservazione dei materiali era compromessa già nel 1963..."
  2. "Chemical city, trovato ordigno bellico nell'area militare del lago di Vico"
  3. "Vogliamo sapere la verità sulla Chemical city del lago di Vico"
  4. Chemical city, centinaia di documenti militari bruciati e altri buttati in giro per tutta l'area
  5. Calci, sputi e sgabellate, la vita del poliziotto nel carcere di Mammagialla...
  6. "Gli orari della ferrovia Roma nord stanno distruggendo l'istituto agrario"
  7. Il comune si schiera contro il consumo di suolo e il fotovoltaico a terra
  8. Discarica di Cinelli, adesso c'è pure un lago d'acqua con auto e roulotte abbandonate
  9. Chemical city, tubature da cui esce liquido nero e carotaggi lasciati sul terreno
  10. “Un tavolo contro il caporalato e lo sfruttamento dei braccianti”
  11. "Non ha solo la bellezza, ma anche il carattere..."
  12. "Di Veroli Letizia e Di Veroli Anna non hanno espresso lamentele, soltanto aspirano alla libertà... "
  13. "Lo sterminio degli omosessuali è sempre stato un olocausto di serie B"
  14. "Una splendida pagina di dignità culturale..."
  15. "Sotto piazza San Lorenzo ci sono cunicoli, sepolture e... una cripta"
  16. "Se mia figlia sposasse uno come lui io sarei il padre più felice della terra"
  17. Farnese pneumatici, il tribunale ha respinto la richiesta di concordato... si va verso il fallimento?
  18. Il Lazio è la regione con il più alto quantitativo di rifiuti radioattivi a livello nazionale
  19. "La scuola italiana è ancora una scuola di classe"
  20. "Natale, quest'anno la gente è meno della metà..."
  21. "La religione è una forza per costruire la pace"
  22. Degrado, una piccola discarica e plastica andata a fuoco... lo stato di salute dell'ex Ospedale grande degli infermi
  23. Don Franco, il prete che ha fatto il "miracolo" in Senegal...
  24. Un po' romana, un po' maremmana... e pure un po' toscana
  25. "Serve un ripensamento del sistema di trasporto per garantire agli universitari di poter studiare"
  26. A Pianoscarano la casa presepe delle mille e una notte...
  27. "Trasporti pubblici gratuiti per accompagnare i braccianti al lavoro"
  28. "Gli artigiani sono il Quarto stato della Tuscia..."
  29. "I sacrifici sono stati tanti, ringrazio i miei genitori con tutto il cuore..."
  30. "Un sistema di trasporti efficace è condizione indispensabile per garantire il diritto allo studio"
  31. Bonus facciate, l'occasione giusta per rilanciare e dare un nuovo volto al centro storico
  32. "Villanova, una chiesa della gente e per la gente..."
  33. "Per migliorare i trasporti serve un'agenzia unica per la mobilità"
  34. La rivoluzione del 5G, sperimentazione e protagonisti
  35. "Abbiamo fatto rinascere via dei Magazzini... con olio di gomito e candeggina"
  36. Concorso per la polizia locale, ecco come sono andate le cose...
  37. "Trasporti nella Tuscia, a rischio il diritto allo studio e al lavoro..."
  38. Arriva la carta dei suoli del Lazio: "Fondamentale per conoscere il territorio"
  39. Discariche, voragini e prostituzione sulla Tuscanese
  40. Espropri per il fotovoltaico, coinvolti più di cinquanta proprietari di terreni
  41. "Foro Cassio, il proprietario del terreno deve rimettere in sicurezza la strada"
  42. Pareti che crollano, strade che fanno schifo e un sito archeologico abbandonato... benevenuti a Foro Cassio
  43. "Mille chilometri sulla Francigena... con una gamba e due stampelle"
  44. Venti quintali di lana e Radio radicale per cacciare i lupi la notte...
  45. Al giardino di Ponte dell'Elce... la prima sex symbol della Tuscia
  46. La Regione Lazio si schiera contro l'impianto geotermico di Castel Giorgio
  47. "Le forze dell'ordine sono come pit bull drogati mandati in strada a combattere..."
  48. Lago di Bolsena, la rivolta delle lenzuola contro il geotermico
  49. "Ho vissuto più di dieci vite da Berlusconi..."
  50. "In Cile stiamo facendo una rivoluzione..."
  51. "Tuscia, in agricoltura si muore anche per non spendere cento euro..."
  52. "Ce l'abbiamo fatta, lunedì riaprirà strada Acquabianca"
  53. "Teresa ha insegnato a tutti il senso profondo del vivere"
  54. "La gente è costretta a fare altre strade e gli incassi sono crollati"
  55. "Ho passato con Paco un pezzo di vita bellissimo..."
  56. "Abbiamo visto il ragazzo a terra in fin di vita, ci siamo fermati e abbiamo fatto di tutto per salvarlo..."

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR