Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

avion travel  560x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bimbo morto nello scontro camper - camion - I funerali a Reggio Emilia, non appena la mamma si sarà ristabilita

Davide tornerà a casa

Davide Ciuffreda

Davide Ciuffreda

L'incidente sulla Superstrada

Superstrada – Schianto camion-camper

L'incidente sulla Superstrada

L’incidente sulla Superstrada

L'incidente sulla Superstrada

L’incidente sulla Superstrada

L'incidente sulla Superstrada

L’incidente sulla Superstrada

L'incidente sulla Superstrada

L’incidente sulla Superstrada

Viterbo – A Reggio Emilia l’ultimo saluto a Davide Ciuffreda.

Da ieri, la salma del bimbo di 10 anni morto nell’incidente del 3 gennaio sulla superstrada, non è più a disposizione della magistratura.

Niente autopsia. Dopo l’esame esterno del medico legale, eseguito ieri, la procura ha dato il nulla osta per i funerali. 

Il piccolo Davide tornerà presto a casa. Forse già la prossima settimana, non appena le condizioni della madre lo permetteranno: la donna, Antonella Incerti, 49enne di Albinea, è ancora in rianimazione in prognosi riservata ma le sue condizioni sarebbero stabili e non desterebbero preoccupazione. Nei prossimi giorni potrebbe già essere portata in reparto.

Davide era in vacanza a Viterbo con la famiglia. Aveva visitato il villaggio di Natale di Caffeina Christmas Village. Ieri, su Facebook, il commento commosso di Filippo Rossi: “E poi scopri che quella piccola vita era venuta proprio nel mondo dei sogni che tu hai creato con tanto impegno per far sorridere i bambini. Per farli felici… E allora il mondo ti crolla addosso. E i pensieri ci finiscono sotto e non ne escono più. Schiacciati dalla tristezza. Perché è come se quel bambino fosse nostro figlio, come se i suoi ultimi sorrisi fossero una nostra colpa. Perché poteva rimanere a casa, magari. Poteva non prendere quella strada verso la gioia, verso la morte. Verso un destino indicibile. E adesso non rimane che unirci alle lacrime disperate dei genitori. Al loro dolore”.

Mercoledì mattina, Davide viaggiava con i genitori sul camper che doveva riportarlo a casa e dove, invece, ha trovato la morte, dopo lo scontro con un tir.

Secondo le prime ricostruzioni della polstrada, il camper era in panne su un margine della superstrada, in direzione Orte. Accostato, per quanto possibile: in quel tratto della Orte-Civitavecchia, al chilometro 60+100 non ci sono piazzole di sosta. Il camionista che se l’è trovato davanti non è riuscito a frenare.

Anche lui è finito in ospedale, oltre alla madre di Davide e al bambino, morto dopo i primi soccorsi.

La procura – pm Eliana Dolce – aperto un fascicolo per omicidio stradale. 

La notizia del terribile incidente sulla superstrada si è diffusa in poche ore ad Albinea, dove Davide viveva con i genitori. Una famiglia conosciuta: il padre è tecnico radiologo all’ospedale di Reggio, la madre infermiera, la nonna Ilde ha scritto libri sulla cucina reggiana.

L’addio a Davide, probabilmente, la prossima settimana, nella chiesa evangelica di Reggio Emilia.

5 gennaio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR