--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vetralla - Documento approvato dalla giunta comunale del sindaco Coppari dopo una inchiesta di Tusciaweb - FOTO e VIDEO

Cinelli, il telo della discarica verrà riparato e il sito bonificato

di Daniele Camilli
Condividi la notizia:


Vetralla - La discarica di Cinelli vista dall'alto

Vetralla – La discarica di Cinelli vista dall’alto

Franco Coppari

Franco Coppari

Vetralla - La discarica di Cinelli vista dall'alto

Vetralla – La discarica di Cinelli vista dall’alto

Vetralla - La discarica di Cinelli vista dall'alto

Vetralla – La discarica di Cinelli vista dall’alto

Vetralla-Cinelli - Tana di animale all'interno della discarica

Vetralla-Cinelli – Tana di animale all’interno della discarica

Vetralla-Cinelli - Capre nell'area della discarica

Vetralla-Cinelli – Capre nell’area della discarica

Vetralla-Cinelli - I punti di rottura della copertura della discarica

Vetralla-Cinelli – I punti di rottura della copertura della discarica

Vetralla-Cinelli - I sondaggi del 2006 abbandonati nella discarica

Vetralla-Cinelli – I sondaggi del 2006 abbandonati nella discarica

Vetralla – Il telo della discarica del Cinelli verrà riparato. Ed è già il primo importante risultato di una battaglia portata avanti sulle pagine di questo giornale, Tusciaweb.eu. Sta scritto nero su bianco in un documento del Comune di Vetralla recentemente approvato dalla giunta del sindaco Franco Coppari.


Multimedia: Il servizio di Rai News –  La discarica di Cinelli vista dall’altoVideo – La bomba ecologica della discarica del CinelliVideo


È soltanto un passo, il primo. Con il Comune che ne vuole fare altri. L’obiettivo, questa volta, è la bonifica definitiva di una discarica dove all’inizio degli anni 2000 vennero scaricate oltre 170 mila tonnellate di rifiuti, molti dei quali pericolosi per la salute e per l’ambiente.

La discarica del Cinelli, nel bel mezzo di una delle zone agricole più importanti del Lazio, venne sequestrata dai carabinieri del Noe su mandato della magistratura il 2 maggio 2005, aprendo un lungo iter giudiziario, parte integrante di un’inchiesta più ampia denominata “Giro d’Italia, ultima tappa Viterbo”, finito in prescrizione nell’ottobre del 2012. 

Nel 2009, con un finanziamento regionale di circa 600 mila euro, la discarica veniva tuttavia messa in sicurezza con una copertura che impacchettava e separava i rifiuti sotterrati dall’ambiente esterno. Due anni dopo, alla fine del 2011, il Comune di Vetralla approvava pure un’ulteriore fase di bonifica del territorio interessato dalla discarica.

Un progetto “mai realizzato – come riporta il documento approvato dall’esecutivo Coppari – per mancanza dei fondi inizialmente stanziati dalla Regione nell’anno 2009 e poi revocati dalla Regione”.

Dalla lettura del testo si apprende inoltre che “non risultano più effettuati controlli sui valori nei piezometri”. I piezometri sono pozzi di osservazione delle falde acquifere che si trovano in profondità. Questo perché parte dei rifiuti della discarica finirono anche in una falda sottostante. 

La scorsa estate la sorpresa. Il telo messo a protezione dei rifiuti salta. Parte del terriccio finisce in una pozza di abbeveramento e qualche animale inizia pure a scavarsi la tana ficcandosi fin dentro la discarica. Se poi non bastasse pecore e capre sono state trovate a pascolarci sopra. A pochi metri di distanza dai carotaggi effettuati nel 2006 e lasciati lì ancora nel 2018.

Una situazione certificata anche da un sopralluogo realizzato lo scorso 18 agosto dai vigili urbani del Comune di Vetralla. “L’area, che è nella disponibilità del proprietario – riporta sempre il documento della giunta Coppari – risulta aperta, non vigilata” e “risulta danneggiato parte del telo”.

Oltre ad “attivare le procedure per la riparazione dei teli che risultano danneggiati”, il documento approvato dalla giunta Coppari prevede altri sei punti. I passi successivi da fare una volta riparata la copertura della discarica saltata in diversi punti nei mesi scorsi come più testimoniato nell’inchiesta realizzata da Tusciaweb durante l’ultima estate. 

Con l’approvazione del documento il Comune di Vetralla ha deciso infatti di “attivare – così sta scritto – un incontro con Arpa al fine di effettuare dei monitoraggi per verificare lo stato delle acque nei piezometri realizzati” e “un tavolo tecnico per valutare l’attualità del progetto approvato nel 2011 e mai realizzato, anche alla luce dei risultati e dello stato che verrà rilevato”.

L’amministrazione comunale chiederà poi “alla Regione Lazio la possibilità di riattivare finanziamenti per la realizzazione del progetto di completamento (della bonifica ndr) secondo le indicazioni che deriveranno dal tavolo tecnico”.

Il documento stabilisce infine di “attivare immediatamente le procedure per l’iscrizione dei diritti reali sul terreno oggetto di bonifica”, “confermare gli atti emessi per l’iscrizione sul certificato di destinazione urbanistica delle limitazioni dell’uso dell’area attraverso l’approvazione della variante al Prg (Piano regolatore generale ndr) nella quale sono previste le modiche da apportare” e di emanare infine “un’ordinanza di limitazione dell’area all’attuale proprietario”.

Daniele Camilli


L’inchiesta di Tusciaweb

Articoli: Discarica del Cinelli, l’inchiesta di Tusciaweb finisce su Rai News – “Rifiuti pericolosi a Cinelli, si intervenga al più presto” – La discarica di Cinelli vista dal drone – “Sessanta ettari a rischio e 9 poderi coinvolti” – Discarica del Cinelli, dieci regioni e 29 province coinvolte – Oltre 140 mila tonnellate di rifiuti pericolosi – Discarica del Cinelli, una bomba ecologica che rischia di esplodere


Condividi la notizia:
28 novembre, 2018

Reportage ... Gli articoli

  1. "Pronti a stanziare le risorse necessarie per la bonifica della discarica del Cinelli"
  2. Il Riello nel degrado
  3. "Chi nega le foibe è un imbecille, un delinquente e un birbaccione..."
  4. Al "serpentone" di Bagnaia senza luce né acqua
  5. Addio al fiume fantasma che attraversa Viterbo...
  6. Riparata la recinzione del "Colosseo", ora è severamente vietato entrare
  7. Strade colabrodo ovunque
  8. "Appena abbiamo iniziato a costruirlo, le donne lo hanno subito presidiato"
  9. "Tutti trattengono il fiato, perché tutti sanno di essere colpevoli..."
  10. "Una festa per tutelare i diritti degli animali"
  11. il ricordo della sterminio degli ebrei è cosa viva anche nella Tuscia
  12. Cani e gatti contro il bullismo
  13. "Centro di ascolto, mensa e dormitorio Caritas aperti tutto il giorno"
  14. "Tutto perfetto, operativi e in allerta 24 ore su 24"
  15. I rifiuti al Riello rischiano di invadere la strada
  16. "I Pokemon Go c'hanno fatto impazzire, i ragazzi li cercavano sui binari"
  17. Quanto tempo ci vuole per riavere casa?
  18. Il collasso del centro storico
  19. Alieu Jallow tornerà in Gambia
  20. "A Mammagialla è difficile applicare pure le punizioni"
  21. Il focarone fa risplendere Bagnaia
  22. "Rischiamo la rivolta dei detenuti o un'evasione"
  23. "Piazza della Rocca, San Faustino e la Trinità vanno recuperate e valorizzate"
  24. Al Pilastro una partita di calcio contro il razzismo...
  25. "Il cortile di San Carluccio doveva essere una casa albergo per persone in difficoltà"
  26. "Un centro studi per indagare gli aspetti meno conosciuti del lavoro di Pier Paolo"
  27. La vergogna cittadina degli affreschi distrutti in via Annio e via Saffi
  28. Ventidue milioni di turisti rinunciano alla Tuscia
  29. "E' stato un padre e un fratello, l'amico del cuore"
  30. "Hai sempre cercato di disegnare un sorriso sui nostri volti"
  31. "Befane di tutta Italia unitevi..."
  32. Pienone per la calza della befana più lunga del mondo
  33. Luminaria, suggestioni poetiche nel segno del dialogo e dell’integrazione
  34. "Civita e Bagnoregio diventeranno lo snodo turistico e viario di tutta la Tuscia"
  35. Happy New Year
  36. "Chiesa San Lazzaro: reperite le risorse per il tetto, e affidati i lavori"
  37. Chiesa di San Lazzaro, dopo tre mesi il comune non ha fatto nulla
  38. "Vivo. Vivo? Respiro! Qui è pieno de topi..."
  39. "È una città che ha poca attenzione per il suo patrimonio culturale"
  40. Lago di Vico, nessuna contaminazione dovuta all'arsenico
  41. "Consiglio a tutti di visitarla, noi abbiamo deciso di passarci il Natale"
  42. La Teverina diventerà il paese delle fiabe d'Europa
  43. "Anpi, il prefetto Bruno doveva partecipare all'inaugurazione della sede"
  44. Due quintali di solidarietà per il Campo delle rose
  45. La banda della Polizia e la Croce Rossa incantano l'Unione
  46. "Provocazione fascista contro la sede dell'Anpi"
  47. "Un'aggressione mediatica senza precedenti"
  48. Un borgo dipinto a Bagnoregio e una flotta di bus turistici per collegare tutta la Tuscia
  49. Scontri, barricate, pallottole di gomma... è la battaglia di Parigi
  50. I sogni dei bambini nelle letterine a Babbo Natale...
  51. I pericoli del "Colosseo", dove i ragazzi rischiano la vita
  52. "Trasformare lo studio di Pier Paolo in casa vacanze sarebbe solo uno sfregio"
  53. La Torre di Pier Paolo Pasolini rischia di diventare una casa vacanze
  54. "Pier Paolo passò qui il suo ultimo capodanno, con Bertolucci e Taviani"
  55. L'umidità sta divorando gli affreschi di Vanni al cimitero di San Lazzaro
  56. Nel cuore del rave, tra sballo, peace e love
  57. Discarica del Cinelli, l'inchiesta di Tusciaweb finisce su Rai News
  58. "Rifiuti pericolosi a Cinelli, si intervenga al più presto"
  59. La discarica di Cinelli vista dal drone
  60. Discarica del Cinelli, dieci regioni e 29 province coinvolte
  61. Oltre 140 mila tonnellate di rifiuti pericolosi
  62. Discarica del Cinelli, una bomba ecologica che rischia di esplodere
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR