Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Operazione Genio e sregolatezza - Appalti truccati - Interrogatori di garanzia - Gli arrestati non rispondono, a parte un imprenditore

“Santori non può inquinare le prove, né ripetere il reato”

Condividi la notizia:

Il sindaco di Graffignano Adriano Santori

Il sindaco di Graffignano Adriano Santori

Enrico Mezzetti

Enrico Mezzetti

L'avvocato Roberto Massatani

L’avvocato di Tomassetti e Anselmi, Roberto Massatani

L'avvocato Carmelo Ratano

L’avvocato di Lanzi, Carmelo Ratano

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La forestale setaccia gli uffici

La forestale setaccia gli uffici

(s.m.) – “Santori si è dimesso. Quindi, non può né ripetere il reato, né inquinare le prove”.

L’avvocato Enrico Mezzetti smonta pezzo per pezzo le esigenze cautelari di cui parlano i magistrati. Per lui, il suo assistito Adriano Santori, primo cittadino di Graffignano fino a pochi giorni fa, non deve restare in carcere. Non ce n’è motivo.

“Subito dopo l’arresto, Santori ha lasciato l’incarico – spiega il difensore -. Gli manca la concreta possibilità di inquinare le prove e ripetere il reato. Tra l’altro, sapeva dal maggio scorso dell’esistenza di questo procedimento. Se avesse potuto inquinare le prove, lo avrebbe già fatto”.

Il sindaco dimissionario di Graffignano non ha risposto alle domande del gip, stamattina, all’interrogatorio di garanzia in carcere.

Il suo avvocato ha prodotto documenti che proverebbero l’insussistenza delle esigenze di custodia cautelare. Le dimissioni protocollate dal Comune. Il certificato dei carichi pendenti datato 30 maggio 2012, che testimonia che l’ex sindaco sapeva già dell’indagine a suo carico. E, infine, una dichiarazione della moglie sullo spostamento di una somma di denaro su un conto, per spese familiari.

Il difensore ha chiesto la revoca della custodia cautelare in carcere. Come l’ex sindaco, anche gli altri arrestati hanno scelto la linea del silenzio. Compreso Roberto Lanzi, il funzionario del Genio civile indicato dai pm come “personaggio chiave” nell’affidamento pilotato degli appalti. Il suo avvocato Carmelo Ratano sta già preparando l’istanza di Riesame.

Le difese fanno fronte comune: i fatti sono vecchi (alcuni risalenti al 2008), le esigenze cautelari non ci sono ed era impensabile rispondere al gip, con una così vasta mole di carte da leggere.

Solo l’imprenditore viterbese Angelo Anselmi ha accettato il confronto col giudice. “Sta male – dice il suo avvocato Roberto Massatani -. L’arresto lo ha stravolto e ha gravi problemi di salute. Per adesso viene tenuto nell’infermeria del carcere Mammagialla, ma abbiamo chiesto i domiciliari”.

Il gip ha preso tempo, in attesa del parere dei pm Stefano D’Arma e Fabrizio Tucci. La decisione, probabilmente, arriverà all’inizio della prossima settimana.


Condividi la notizia:
26 ottobre, 2012

Genio e sregolatezza - L'inchiesta ... Gli articoli

  1. Appalti truccati, stralciati i Chiavarino e Tomassetti
  2. Appalti truccati, Tomassetti vuole patteggiare
  3. Appalti truccati, i Chiavarino chiedono il patteggiamento
  4. Appaltopoli, in 11 a giudizio immediato
  5. "Gabriela Annesi lasciata fuori dagli uffici del Genio civile"
  6. Appaltopoli, liberi tutti
  7. Appalti truccati, Lanzi ai domiciliari
  8. Fabrizio Giraldo torna libero
  9. Santori torna a lavoro
  10. Due ore di interrogatorio per Cardoni
  11. Roberto Lanzi resta in carcere
  12. Forestale negli uffici del Consorzio Teverina
  13. Appalti truccati, si torna al Riesame
  14. Appaltopoli, la procura vuole il processo subito
  15. Appalti truccati, Lanzi torna a chiedere i domiciliari
  16. Roberto Lanzi resta in carcere
  17. "Santori non è un mostro e non ha preso tangenti"
  18. Lanzi chiede gli arresti domiciliari
  19. "Lanzi mi disse che Santori chiedeva una tangente..."
  20. Annesi e Girotti ai domiciliari
  21. Gabriela Annesi ha parlato
  22. Lanzi e Annesi dai pm
  23. Natale in cella per Gabriela Annesi
  24. "Balducci non poteva interferire con quella gara"
  25. Tomassetti ai domiciliari
  26. Tomassetti cinque ore davanti al pm
  27. "Nessun altro interrogatorio per Santori"
  28. Appalti truccati, anche Giraldo ai domiciliari
  29. Appalti truccati, sotto torchio l'avvocato Luigi Todaro
  30. Appalti truccati, Santori ai domiciliari
  31. "No alla strategia del terrore dei pm"
  32. Appalti truccati, si va in Cassazione
  33. Appalti truccati, respinti i ricorsi
  34. Appalti truccati, il Riesame si riserva
  35. Appalti truccati, nuova sfilata al Riesame
  36. Appalti truccati, il Riesame non scarcera
  37. Appalti truccati, Gianfranco Chiavarino ai domiciliari
  38. Appalti truccati, i giudici si riservano
  39. Appalti truccati, è il giorno del Riesame
  40. Sei e sarai per sempre il mio superpapà...
  41. Gabriela Annesi resta in cella
  42. Lanzi tra Porsche, Audi e negozi
  43. Appalti truccati, il 10 l'udienza al Riesame
  44. Appalti truccati, via ai ricorsi al Riesame
  45. Arresti domiciliari a Daniela Chiavarino e a Bilancini
  46. "Nessuna possibilità di aggiudicarsi gli appalti"
  47. "Io non segnalo o sponsorizzo nessuno..."
  48. Santucci nelle carte dell'inchiesta
  49. Appalti truccati, il 12 udienza al Riesame per Santori
  50. "Annesi succube di Lanzi", "Cardoni innocente"
  51. Appalti truccati, otto restano in carcere e tre ai domiciliari
  52. Appalti truccati, corsa delle difese al Riesame
  53. Una cartolina dal lago...
  54. Intercettazioni, le difese annunciano battaglia
  55. Così si spartivano gli appalti
  56. Per colpa della "sregolatezza" non sappiamo come andare avanti...
  57. Toh, la pista pedonabile tra gli appalti truccati...
  58. Appalti truccati, spunta una tangente da 40mila euro
  59. Appalti truccati, interrogatorio per Santori & Co.
  60. Non abbiamo ricevuto nulla
  61. Appalti truccati, Cardoni consegna documenti al gip
  62. Appalti truccati, in tre non rispondono
  63. Appalti truccati, gli arrestati davanti al gip
  64. Malore Chiavarino, forestale: Attivate tutte le procedure sanitarie
  65. "Un sistema di corruzione ben oliato"
  66. "Scapigliati ha già chiarito la sua posizione"
  67. Appalti e tangenti, 63 sotto inchiesta
  68. Blitz della forestale, Santori si dimette
  69. Tutto iniziò con cave e tangenti
  70. Rifiuti e appalti, arrestato il sindaco di Graffignano
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR