--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Corruzione e appalti truccati - La nuova inchiesta nata da una costola della vecchia operazione Dazio

Tutto iniziò con cave e tangenti

Condividi la notizia:

Il sindaco di Graffignano Adriano Santori

Il sindaco di Graffignano Adriano Santori

L'assessore Luciano Cardoni

L’assessore Luciano Cardoni

Le immagini dai filmati della forestale

Le immagini dai filmati della forestale

La forestale setaccia gli uffici del Genio civile

La forestale setaccia gli uffici del Genio civile

La forestale negli uffici della Provincia

La forestale negli uffici della Provincia

(s.m.) – E’ una propaggine dell’operazione Dazio il nuovo blitz della forestale.

L’indagine che ha fatto finire in manette il sindaco di Graffignano Adriano Santori (video) è una costola della vecchia operazione del 2009 su cave e tangenti.

In sei finirono in arresto, tra imprenditori intenzionati a ottenere permessi dalla Regione (Dario e Domenico Chiavarino, titolari dell’omonima ditta di Celleno) e funzionari di Pisana e Soprintendenza che le rilasciavano in cambio di mazzette (Giuseppe De Paolis, Antonio Di Cioccio e Giovanni Fatica). Il tramite era il dipendente comunale Massimo Scapigliati, che patteggiò tre anni, insieme ai funzionari della Soprintendenza.

L’indagine si basava su una mole sterminata di intercettazioni. La procura lottò per utilizzarle al processo: annullate e poi riammesse, sono oggi la prova portante a carico degli unici imputati rimasti, il funzionario De Paolis e gli imprenditori Chiavarino.

Nessuno dei vecchi indagati è stato arrestato nella nuova indagine. Ma il punto di partenza è sempre lo stesso: le oltre 100mila telefonate intercettate in quell’occasione. Alcune avrebbero portato dritte dritte agli attuali arrestati: dodici persone accusate, a vario titolo, di corruzione e turbativa d’asta.

Oltre al sindaco Santori sono finiti in arresto l’assessore all’Ambiente Luciano Cardoni, otto imprenditori (due di Viterbo, uno di Vetralla, due di Montefiascone, uno di Tarquinia e due di Celleno) e due dipendenti del Genio civile.

L’accusa, in pratica, è di aver dato vita a un sistema di spartizione degli appalti in materia di raccolta differenziata, lavori stradali e ristrutturazione di edifici pubblici. 26 le gare truccate secondo gli inquirenti, per un valore che oltrepassa i dodici milioni di euro.

Un vero e proprio “sodalizio criminale”, secondo la forestale, in cui ad aggiudicarsi le gare erano sempre le solite ditte. A turno per non destare sospetti, mantenere equilibrio e fare in modo che, comunque, arrivasse a tutti una fetta della torta.

Stando alle indagini, le ditte ricevevano appalti, i pubblici ufficiali tangenti. Un infernale meccanismo stritola-concorrenza che tagliava fuori le imprese antagoniste.

L’inchiesta, che prende il nome di “Genio e sregolatezza”, è coordinata dai pm Stefano D’Arma e Fabrizio Tucci, già titolari dell’indagine Dazio.

Le esecuzioni delle misure cautelari sarebbero ancora in corso, insieme a una serie di perquisizioni e acquisizioni di documenti tra Lazio, Umbria, Liguria e Veneto.

Da stamattina all’alba, gli uomini del Nipaf della forestale hanno setacciato gli uffici del Genio civile in via Marconi e quelli del Settore strade a Palazzo Gentili, sede della Provincia di Viterbo. Gli appalti nel mirino degli inquirenti, infatti, sarebbero stati indetti da sia dall’ente provinciale che da alcuni comuni del Viterbese e dell’hinterland ternano e romano.


Condividi la notizia:
23 ottobre, 2012

Genio e sregolatezza - L'inchiesta ... Gli articoli

  1. Appalti truccati, stralciati i Chiavarino e Tomassetti
  2. Appalti truccati, Tomassetti vuole patteggiare
  3. Appalti truccati, i Chiavarino chiedono il patteggiamento
  4. Appaltopoli, in 11 a giudizio immediato
  5. "Gabriela Annesi lasciata fuori dagli uffici del Genio civile"
  6. Appaltopoli, liberi tutti
  7. Appalti truccati, Lanzi ai domiciliari
  8. Fabrizio Giraldo torna libero
  9. Santori torna a lavoro
  10. Due ore di interrogatorio per Cardoni
  11. Roberto Lanzi resta in carcere
  12. Forestale negli uffici del Consorzio Teverina
  13. Appalti truccati, si torna al Riesame
  14. Appaltopoli, la procura vuole il processo subito
  15. Appalti truccati, Lanzi torna a chiedere i domiciliari
  16. Roberto Lanzi resta in carcere
  17. "Santori non è un mostro e non ha preso tangenti"
  18. Lanzi chiede gli arresti domiciliari
  19. "Lanzi mi disse che Santori chiedeva una tangente..."
  20. Annesi e Girotti ai domiciliari
  21. Gabriela Annesi ha parlato
  22. Lanzi e Annesi dai pm
  23. Natale in cella per Gabriela Annesi
  24. "Balducci non poteva interferire con quella gara"
  25. Tomassetti ai domiciliari
  26. Tomassetti cinque ore davanti al pm
  27. "Nessun altro interrogatorio per Santori"
  28. Appalti truccati, anche Giraldo ai domiciliari
  29. Appalti truccati, sotto torchio l'avvocato Luigi Todaro
  30. Appalti truccati, Santori ai domiciliari
  31. "No alla strategia del terrore dei pm"
  32. Appalti truccati, si va in Cassazione
  33. Appalti truccati, respinti i ricorsi
  34. Appalti truccati, il Riesame si riserva
  35. Appalti truccati, nuova sfilata al Riesame
  36. Appalti truccati, il Riesame non scarcera
  37. Appalti truccati, Gianfranco Chiavarino ai domiciliari
  38. Appalti truccati, i giudici si riservano
  39. Appalti truccati, è il giorno del Riesame
  40. Sei e sarai per sempre il mio superpapà...
  41. Gabriela Annesi resta in cella
  42. Lanzi tra Porsche, Audi e negozi
  43. Appalti truccati, il 10 l'udienza al Riesame
  44. Appalti truccati, via ai ricorsi al Riesame
  45. Arresti domiciliari a Daniela Chiavarino e a Bilancini
  46. "Nessuna possibilità di aggiudicarsi gli appalti"
  47. "Io non segnalo o sponsorizzo nessuno..."
  48. Santucci nelle carte dell'inchiesta
  49. Appalti truccati, il 12 udienza al Riesame per Santori
  50. "Annesi succube di Lanzi", "Cardoni innocente"
  51. Appalti truccati, otto restano in carcere e tre ai domiciliari
  52. Appalti truccati, corsa delle difese al Riesame
  53. Una cartolina dal lago...
  54. Intercettazioni, le difese annunciano battaglia
  55. Così si spartivano gli appalti
  56. Per colpa della "sregolatezza" non sappiamo come andare avanti...
  57. Toh, la pista pedonabile tra gli appalti truccati...
  58. Appalti truccati, spunta una tangente da 40mila euro
  59. "Santori non può inquinare le prove, né ripetere il reato"
  60. Appalti truccati, interrogatorio per Santori & Co.
  61. Non abbiamo ricevuto nulla
  62. Appalti truccati, Cardoni consegna documenti al gip
  63. Appalti truccati, in tre non rispondono
  64. Appalti truccati, gli arrestati davanti al gip
  65. Malore Chiavarino, forestale: Attivate tutte le procedure sanitarie
  66. "Un sistema di corruzione ben oliato"
  67. "Scapigliati ha già chiarito la sua posizione"
  68. Appalti e tangenti, 63 sotto inchiesta
  69. Blitz della forestale, Santori si dimette
  70. Rifiuti e appalti, arrestato il sindaco di Graffignano
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR