Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Operazione Genio e sregolatezza - Appalti truccati, la forestale illustra i dettagli dell'operazione - 700mila telefonate intercettate e 12mila ore di riprese video

“Un sistema di corruzione ben oliato”

di Stefania Moretti

Condividi la notizia:

Il vicequestore aggiunto Marco Avanzo

Il vicequestore aggiunto Marco Avanzo

Il comandante provinciale della forestale Giampiero Costantini

Il comandante provinciale della forestale Giampiero Costantini

Un momento della conferenza indetta per illustrare i dettagli dell'operazione

Un momento della conferenza indetta per illustrare i dettagli dell’operazione

Gli uomini della forestale

Gli uomini della forestale pronti per il blitz Genio e Sregolatezza

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La perquisizione negli uffici del Genio civile

La forestale setaccia gli uffici

La forestale setaccia gli uffici

La forestale setaccia gli uffici

– “Un sistema collaudato e ben oliato. Una torta dalla quale mangiavano tutti: amministratori, imprenditori e impiegati (fotocronaca 2)”.

La forestale non trova altre parole per descrivere l’occulta gestione degli appalti emersa dal blitz Genio e sregolatezza (fotocronaca 1video).

63 gli indagati, di cui 12 arrestati. Per un totale di 26 presunti appalti truccati dal valore di 12 milioni di euro. Una maxi indagine portata avanti per più di due anni dal Nipaf della forestale, naturale prosecuzione del blitz Dazio del 2009, su cave e tangenti.

Due le procedure sotto la lente degli inquirenti: quella a invito e quella aperta. “La prima – spiega il vicequestore aggiunto Marco Avanzo, responsabile del Nipaf – prevede che alcune ditte siano invitate dall’appaltante e presentino un’offerta. Ovviamente se c’è un accordo tra le aziende, con la partecipazione del pubblico ufficiale, nessuno si dovrà svenare per aggiudicarsi la gara. Qualcosa del genere avveniva anche nelle gare a procedura aperta. Qui l’aggiudicazione non si basa solo sul presupposto dell’offerta più bassa, ma si tiene conto anche dei punteggi. La ditta può offrire servizi aggiuntivi e, in base a quelli, ottiene un punteggio. Poi c’è un altro punteggio per l’offerta economica. Se un’azienda sa in anticipo qual è l’offerta migliorativa vincente acquisisce un enorme vantaggio di punteggio. Perciò può vincere la gara senza ricorrere a un eccessivo ribasso”.

Dai calcoli dei forestali, il ribasso tra le gare pulite e quelle truccate variava del 15%. In pratica, se in una gara regolare il ribasso era del 20%, in una gara turbata diventava del 5%. Con una differenza del 15% a carico della collettività. “Tutti soldi distorti con i quali, per esempio, si sarebbe potuta evitare la chiusura di un ospedale”, afferma il comandante provinciale Giampiero Costantini.

Corruzione, turbativa d’asta e rivelazione di segreto d’ufficio i reati contestati a vario titolo. Amministratori e funzionari arrestati esercitavano un ruolo chiave, per i forestali. Tanto dal Comune quanto dal Genio civile sarebbe partito l’illecito flusso di informazioni agli imprenditori sulle gare. Proprio per questo, sono scattate le manette ai polsi di Adriano Santori, sindaco dimissionario di Graffignano, dell’assessore Luciano Cardoni e dei funzionari Roberto Lanzi e Gabriela Annesi.

“Al di là della corruzione dilagante – spiega Avanzo – il danno è l’estromissione delle altre imprese dal lavoro con la pubblica amministrazione. Le aziende non si aggiudicano più la gara per la loro competitività, ma per la disponibilità a prestarsi a certi sistemi. Con la massimizzazione dei profitti per alcuni e la totale esclusione di altri”.

Un’indagine dai grandi numeri anche dal punto di vista delle intercettazioni: 700mila conversazioni intercettate e 12mila ore di riprese video. I costi sono notevoli. Ma il malaffare costa di più. Avanzo spiega che “nell’indagine sui furbetti del quartierino, con quello che è stato pagato dagli imputati che hanno patteggiato sono rientrati i soldi spesi in quell’anno per le intercettazioni di tutte le procure d’Italia. E’ chiaro che l’indagine costa. Ma quanto si paga, in termini sociali, un meccanismo del genere?”.

Gli appalti sarebbero stati pilotati nei territori di diversi comuni del Viterbese: Graffignano, Celleno, Lubriano, Vasanello, Corchiano, Tarquinia, Bolsena, Marta, Capranica, Vetralla, Farnese, Arlena di Castro, Soriano nel Cimino e Vignanello. Nella quasi totalità dei casi, come hanno spiegato gli investigatori, i comuni facevano gestire le gare al Genio Civile. I comuni, quindi, erano estranei alla vicenda.

200 i forestali impegnati nel blitz, cui va tutta la gratitudine dei loro comandanti. “Siamo orgogliosi del lavoro dei nostri ragazzi – dichiarano Avanzo e Costantini -. Hanno capacità straordinarie, i risultati di ieri lo dimostrano. I nostri ringraziamenti vanno anche al procuratore capo Alberto Pazienti e ai sostituti Fabrizio Tucci e Stefano D’Arma, che ci instradano alla scoperta di un malaffare che cerchiamo di arginare ogni giorno”.

Stefania Moretti


Gli arrestati

1) Adriano Santori

2) Luciano Cardoni (domiciliari)

3) Roberto Lanzi

4) Gabriela Annesi

5) Marcello Rossi (domiciliari)

6) Stefano Nicolai (domiciliari)

7) Fabrizio Giraldo

8 ) Luca Amedeo Girotti

9) Gianfranco Chiavarino

10) Daniela Chiavarino

11) Roberto Tomassetti

12) Angelo Anselmi


L’elenco completo degli indagati a vario titolo in ordine alfabetico

1. ANNESI Gabriela, nata a Vignanello il 09.03.1952

2. ANSELMI Angelo, nato a Viterbo il 12.07.1963

3. ASSETTATI Massimiliano, nato a Soriano nel Cimino il 12.05.1973

4. BARTOLONI Carlo, nato a Bagnoregio il 24.12.1957

5. BARTOLONI Franco, nato a Bagnoregio il 25.02.1960

6. BASILI Enrico, nato a Viterbo il 09.02.1961

7. BONAMICI Marco, nato ad Acquapendente il 21.08.1969

8. BILANCINI Giuliano, nato a Viterbo il 09.12.1964

9. BUZZI Nadia, nata a Viterbo il 13.03.1969

10. CANENSI Francesco, nato a Vetralla il 03.06.1947

11. CARDARELLI Giovanni, nato a Civitavecchia il 10.08.1954

12. CARDONI Luciano, nato a Graffignano il 31.03.1956

13.CASCIANELLI Publio, nato a Roma il 28.02.1957

14. CASTELLO Lucia, nata a Civitavecchia (RM) il 14/09/1969

15. CHIAVARINO Gianfranco, nato a Viterbo il 25.05.1949

16. CHIAVARINO Daniela, nata a Viterbo il 20.08.1974

17. CINQUANTA Corrado, nato a Pisa il 30.11.1968

18. CIORBA Giuliano, nato a Viterbo il 31.03.1970

19. CIUCCIARELLI Massimo, nato a Viterbo il 22.02.1957

20. COMIN Cristian, nato a Montebelluna (TV) il 12.05.1976

21. CONTESSA Ferdinando, nato a Civita Castellana (VT) il 08.03.1951

22. CROCICCHIA Domenico, nato a Capranica il 30.06.1969

23. CURTI Giulio Tullio, nato a Roma il 04.08.1967

24. CUSTODI Mauro, nato ad Orvieto (TR) il 13.09.1961

25. DEL MORO Marcello, nato a Soriano nel Cimino il 21.03.1957

26. DELFINI Giuseppina, nata a Fiamignano (RI) il 28.10.1944

27. ERCOLANI Ombretta, nata a Viterbo il 20.01.1968

28. FEDELE Luigi, nato a Soriano nel Cimino il 09.03.1963

29. FILONI Marco, nato a Acquapendente  l’08/07/1970

30. FONTI Enrico, nato a Viterbo il 18.01.1975

31. GALLI Fabrizio, nato ad Acquapendente il 27.12.196

32. GENTILI Giancarlo, nato a Bagnoregio il 16.05.1961

33. GENTILI Nello, nato a Bagnoregio il 08.03.1952

34. GENTILESCHI Angelo, nato a Poggio Bustone (RI) il 24.11.1953

35. GIRALDO Fabrizio, nato a Montefiascone il 28.04.1964

36. GIROTTI Luca Amedeo, nato a Roma il 22.06.1963

37. GRATTAROLA Federico, nato a Roma il 14.07.1971

38. GREGORI Roberto, nato a Vallerano il 06.01.1954

39. IMPERIALE Michele, nato a Terni il 2 1.09.1963

40. LANZI Roberto, nato a Montefiascone il 02.05.1957

41. MANCINI Filippo, nato a Civita Castellana il 03.08.1961

42. MARCHINI Fabrizio, nato a Graffignano il 25.03.1963

43. MONETA Alessandro, nato a Roma il 22.09.1966

44.NICOLAI Stefano, nato a Montefiascone il 17.07.1971

45. NISI Torquato, nato a Graffignano il 04.04.1946

46.OLIVIERI Mario, nato a Vignanello il 03/08/1967

47. ORAZI Mauro, nato a Viterbo il 21.05.1959

48. PACCHIAROTTI Francesco, nato a Grotte di Castro il 08/07/1956

49. PROIETTI Fabrizio, nato a Ronciglione il 24.06.1964

50. PURCHIARONI Fabrizio, nato a Viterbo il 10.06.1969

51. RICCI Emanuele, nato a Viterbo il 01.04.1980

52. ROCCHINO Mario, nato ad Orte il 25.04.1944

53. ROSSI Gianni, nato a Rapolano Terme (SI) il 13/06/1960

54. ROSSI Marcello, nato a Vetralla il 22.09.1936

55. SALVATORI Vittoria, nata a Montefiascone il 09.03.1957

56. SANTORI Adriano, nato a Viterbo il 02.03.1971

57. SCAPIGLIATI Massimo, nato a Grotte di Castro il 22.08.1953

58. SCOPONI Giuseppe, nato a Montefiascone il 02.06.1954

59. TEMPERINI Gianni, nato ad Acquapendente il 05.05.1972

60. TOMASSETTI Roberto, nato a Viterbo il 28.08.1965

61.VALENTINI Arnaldo, nato a Bagnoregio il 03.01.1955

62. VALENTINI Roberto, nato a Bagnoregio il 16.02.1959

63. VESTRONI Guido, nato a Viterbo il 07.07.1975


Condividi la notizia:
24 ottobre, 2012

Genio e sregolatezza - L'inchiesta ... Gli articoli

  1. Appalti truccati, stralciati i Chiavarino e Tomassetti
  2. Appalti truccati, Tomassetti vuole patteggiare
  3. Appalti truccati, i Chiavarino chiedono il patteggiamento
  4. Appaltopoli, in 11 a giudizio immediato
  5. "Gabriela Annesi lasciata fuori dagli uffici del Genio civile"
  6. Appaltopoli, liberi tutti
  7. Appalti truccati, Lanzi ai domiciliari
  8. Fabrizio Giraldo torna libero
  9. Santori torna a lavoro
  10. Due ore di interrogatorio per Cardoni
  11. Roberto Lanzi resta in carcere
  12. Forestale negli uffici del Consorzio Teverina
  13. Appalti truccati, si torna al Riesame
  14. Appaltopoli, la procura vuole il processo subito
  15. Appalti truccati, Lanzi torna a chiedere i domiciliari
  16. Roberto Lanzi resta in carcere
  17. "Santori non è un mostro e non ha preso tangenti"
  18. Lanzi chiede gli arresti domiciliari
  19. "Lanzi mi disse che Santori chiedeva una tangente..."
  20. Annesi e Girotti ai domiciliari
  21. Gabriela Annesi ha parlato
  22. Lanzi e Annesi dai pm
  23. Natale in cella per Gabriela Annesi
  24. "Balducci non poteva interferire con quella gara"
  25. Tomassetti ai domiciliari
  26. Tomassetti cinque ore davanti al pm
  27. "Nessun altro interrogatorio per Santori"
  28. Appalti truccati, anche Giraldo ai domiciliari
  29. Appalti truccati, sotto torchio l'avvocato Luigi Todaro
  30. Appalti truccati, Santori ai domiciliari
  31. "No alla strategia del terrore dei pm"
  32. Appalti truccati, si va in Cassazione
  33. Appalti truccati, respinti i ricorsi
  34. Appalti truccati, il Riesame si riserva
  35. Appalti truccati, nuova sfilata al Riesame
  36. Appalti truccati, il Riesame non scarcera
  37. Appalti truccati, Gianfranco Chiavarino ai domiciliari
  38. Appalti truccati, i giudici si riservano
  39. Appalti truccati, è il giorno del Riesame
  40. Sei e sarai per sempre il mio superpapà...
  41. Gabriela Annesi resta in cella
  42. Lanzi tra Porsche, Audi e negozi
  43. Appalti truccati, il 10 l'udienza al Riesame
  44. Appalti truccati, via ai ricorsi al Riesame
  45. Arresti domiciliari a Daniela Chiavarino e a Bilancini
  46. "Nessuna possibilità di aggiudicarsi gli appalti"
  47. "Io non segnalo o sponsorizzo nessuno..."
  48. Santucci nelle carte dell'inchiesta
  49. Appalti truccati, il 12 udienza al Riesame per Santori
  50. "Annesi succube di Lanzi", "Cardoni innocente"
  51. Appalti truccati, otto restano in carcere e tre ai domiciliari
  52. Appalti truccati, corsa delle difese al Riesame
  53. Una cartolina dal lago...
  54. Intercettazioni, le difese annunciano battaglia
  55. Così si spartivano gli appalti
  56. Per colpa della "sregolatezza" non sappiamo come andare avanti...
  57. Toh, la pista pedonabile tra gli appalti truccati...
  58. Appalti truccati, spunta una tangente da 40mila euro
  59. "Santori non può inquinare le prove, né ripetere il reato"
  60. Appalti truccati, interrogatorio per Santori & Co.
  61. Non abbiamo ricevuto nulla
  62. Appalti truccati, Cardoni consegna documenti al gip
  63. Appalti truccati, in tre non rispondono
  64. Appalti truccati, gli arrestati davanti al gip
  65. Malore Chiavarino, forestale: Attivate tutte le procedure sanitarie
  66. "Scapigliati ha già chiarito la sua posizione"
  67. Appalti e tangenti, 63 sotto inchiesta
  68. Blitz della forestale, Santori si dimette
  69. Tutto iniziò con cave e tangenti
  70. Rifiuti e appalti, arrestato il sindaco di Graffignano
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR